Notizie Italia

Volano Reggina e Brescia, il Cagliari espugna Benevento

Solite sorprese, emozioni fino all’ultimo secondo e gare con tanto equilibrio nel campionato di serie B.

La Reggina vola in testa alla classifica con la terza vittoria consecutiva, grazie all’1-0 sul campo del Pisa, con i toscani che escono tra i fischi e con Maran che ora rischia anche la panchina. Decisivo per gli amaranto, al 28′ del primo tempo, Canotto ben lanciato in rete da Menez. Pisa volenterosa ma poco incisiva. Nei minuti finali anche il giallo di rigore concesso e poi negato alla Reggina, per fuorigioco dopo aver consultato il Var. A 12 punti, insieme ai calabresi, c’è anche il Brescia di Clotet che batte 3-1 il Modena al Braglia con i sigilli di Ayè e Moreo, dopo il vantaggio dei canarini con Bonfanti. In finale il terzetto con il rigore trasformato da Bianchi. Terzo successo consecutivo per le rondinelle. Punti pesanti, quelli conquistati dal Cagliari sul campo del Benevento, che raccoglie la seconda sconfitta stagionale. I sardi vincono 2-0 con il gol dell’ex Lapadula, che approfitta di un sonno della difesa sannita e con un tocco morbido deposita palla alle spalle di Paleari e Luvumbo nel finale. In mezzo anche il rosso per Obert.

Vittoria al fotofinish per il Cittadella che al Tombolato ha battuto 1-0 il Frosinone nella ripresa. Al 92′ è Beretta che risolve una mischia in area e mette il gol che da pochi passi decide la partita. Tre punti al Cittadella, beffato Frosinone. Il solito Cheddira regala il successo al Bari che schiaccia 1-0 il Cosenza (Calabrians negli ultimi minuti in dieci per il doppio giallo di Florenzi). Pugliesi che spreca un calcio di rigore con Antenucci (palla alta al 6′), ma prima del riposo è il centravanti biancorosso Cheddira che si gira sul cross di Ricci e manda Matosevic in angolo sulla sinistra. Basta un gol di Strizzolo contro il Perugia per avere la meglio sull’Ascoli 1-0 e conquistare il primo successo in campionato. Incredibile vittoria per 3-2, invece, per la Ternana al Tardini. Emiliani due volte in vantaggio con Delprato e Inglese, umbri bravi a recuperare in entrambe le occasioni con Coulibaly e Donnarumma, ma quattro dalla fine e la squadra di Cristiano Lucarelli (sfida nella sfida con il fratello Alessandro, ds gialloblù) a fare bottino pieno grazie a Corrado.

Continua il brutto momento del Como, che raccoglie la terza sconfitta consecutiva e cade in fondo alla classifica, vince il Sudtirol, conquistando tre punti importanti in finale. Lombardi in dieci ad inizio ripresa per l’espulsione di Da Riva. Al 79′ lo sblocca Mozzocchi, poi fallo di mano di Fabregas e doppietta dal dischetto di Casiraghi. Ieri il Palermo ha vinto 1-0 al Barbera con il Genoa (gol del bomber Brunori), domani si chiude la 5a giornata Spal-Venezia.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button