Notizie local

Vertice Russia-Ucraina per il trasporto del grano attraverso il Mar Nero

La guerra in Ucraina: gli eventi di oggi

7.30 L’esercito russo ha bombardato 60 volte nelle ultime 24 ore l’Oblast’ di Sumy nord-orientale ucraino: lo ha detto il governatore Dmytro Zhyvytsky, spiegando che le comunità rurali di Znob-Novhorodske, Shalyhine, Bilopillia e Krasnopillia sono state colpite.

4.16 Prende il via oggi in Turchia un incontro tra russi e ucraini, alla presenza di rappresentanti dell’Onu, sulla difficile questione delle esportazioni di grano attraverso il Mar Nero, in un contesto di accresciuti aiuti finanziari degli occidentali a Kiev. Sul terreno delle operazioni militari, l’esercito ucraino ha affermato di aver bombardato le forze nemiche nella regione meridionale occupata di Kherson durante la notte da lunedì a martedì, mentre i missili russi sono caduti in gran numero su Mykolaiv, più a ovest. “Delegazioni militari dei ministeri della difesa turco, russo e ucraino, nonché una delegazione delle Nazioni Unite, terranno colloqui a Istanbul sulla consegna sicura ai mercati internazionali del grano in attesa nei porti ucraini”, ha affermato il ministro della Difesa turco Hulusi Akar. La Russia ha confermato questo incontro, pur sottolineando di voler in particolare mantenere “la possibilità di controllare e perquisire le navi per evitare il contrabbando di armi”. L’Ucraina, da parte sua, si è detta “favorevole a risolvere la questione del rilascio di cereali ucraini sotto l’egida dell’Onu”. “Abbiamo visto da alcune settimane che la Russia ha chiesto termini su condizioni per un tale incontro, quindi rimango prudente”, ha affermato il ministro degli Esteri francese Catherine Colonna. Sempre sul fronte diplomatico, il Cremlino ha annunciato martedì un incontro bilaterale tra i presidenti russi Vladimir Putin e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, il cui Paese sta mediando tra Kiev e Mosca, a margine del vertice sulla Siria del 19 luglio a Teheran con il il loro omologo iraniano Ebrahim Raisi. Allo stesso tempo, secondo Washington, l’Iran si prepara a consegnare “centinaia di droni” alla Russia.

0.02 Il numero di navi mercantili che hanno navigato attraverso il canale Bystre nel Danubio per essere caricate con grano ucraino è salito a 16. Lo ha annunciato il ministero delle Infrastrutture ucraino, secondo quanto riferito da Ukrinform. “Negli ultimi quattro giorni, un totale di 16 navi hanno navigato attraverso il canale Bystre. Stiamo andando a tenere il passo. Il ripristino della navigazione attraverso questo canale è un passo importante, che consentirà anche di accelerare le esportazioni di grano”, aggiunge. “Purtroppo, al momento la capacità del corso d’acqua e l’organizzazione del lavoro ci consentono di ricevere solo quattro navi al giorno, mentre abbiamo bisogno di almeno otto navi al giorno”, ha affermato il viceministro delle Infrastrutture ucraino Yurii Vaskov. Secondo Kiev, a causa del blocco dei porti marittimi ucraini, che prima dell’invasione russa gestiva circa l’80% delle esportazioni agricole, il cibo viene esportato attraverso i porti del Danubio, i posti di blocco ferroviari e stradali verso i confini occidentali. Ma la loro capacità non è sufficiente. A giugno sono state esportate circa 2,5 milioni di tonnellate di prodotti agricoli attraverso le rotte logistiche disponibili. Ma la domanda mensile è di 8 milioni di tonnellate, aggiunge il governo ucraino.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button