Notizie Italia

Ucraina, quasi 46 mila soldati russi sono morti dall’inizio dell’invasione

L’aviazione ucraina operante sul fronte meridionale del Paese ha colpito durante la notte le forze russe e una delle loro basi, uccidendo 17 soldati. Lo segnala Ukrinform. Le forze di occupazione russe, aggiunge il portale ucraino, hanno perso anche un complesso missilistico antiaereo, un’unità di artiglieria, cinque camion, veicoli blindati e un deposito di munizioni a Kakhovka. Il comando militare afferma inoltre che l’esercito ha inflitto danni significativi al ponte Antonivsky a Kherson. I media ucraini riferiscono che 13 navi da guerra russe si stanno muovendo nel Mar Nero al largo delle coste della Crimea, rifugiandosi in aree protette dagli attacchi missilistici.

La Russia ha perso circa 45.550 soldati in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa del paese. Lo ha affermato lo stato maggiore delle forze armate ucraine. Tra il 24 febbraio 2022 e il 23 agosto 2022, Ukrinform riferisce citando i dati diffusi da Kiev, le perdite totali subite dai russi includono anche 1.921 carri armati, 4.238 veicoli corazzati da combattimento, 1.033 sistemi di artiglieria, 266 sistemi di lancio di razzi multipli, 146 anti- sistemi aeronautici, 234 aeromobili, 198 elicotteri, 3.150 veicoli a motore e serbatoi di carburante, 15 navi da guerra, 817 velivoli senza pilota, 99 unità di equipaggiamento speciale. Un totale di 196 missili da crociera russi furono abbattuti.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button