Notizie Italia

Tutto pronto per le primarie del centrosinistra in Sicilia, Conte: ok il voto, ma il Pd è troppo arrogante

«Ormai è partita l’auto delle primarie siciliane e domani vi prenderà parte il Movimento. In queste ore, però, ho letto diverse dichiarazioni arroganti del Pd. Non accettiamo la politica dei due forni. Ciò che vale a Roma vale a Palermo».
Lo dice il capo del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte.

Nell’isola tutto è pronto per le primarie del campo progressista per la scelta del candidato alla presidenza della regione (in corsa Caterina Chinnici del Pd, Claudio Fava dei Centopassi, Barbara Floridia del M5s).

Nonostante la caduta del governo e il voto anticipato a Roma, i rapporti con il movimento Conte sono scricchiolati nella tarda giornata di ieri, il segretario dei Democratici, Enrico Letta, ha detto: “I siciliani decideranno alle primarie, io sono molto rispettoso”. Il sottosegretario Floridia ha anche affermato che la situazione a Roma non intacca “il percorso democratico che abbiamo intrapreso in Sicilia per la scelta del candidato presidente della Regione Siciliana per il campo progressista. Il nostro obiettivo è togliere l’isola dai fallimenti del governo Musumeci».
42.205 persone (il termine è scaduto ieri a mezzanotte) si sono iscritte alla piattaforma per votare alle primarie il candidato o candidato alla presidenza della Regione Siciliana del settore progressista: domani si potrà votare dalle 8 alle 22 online. Sono previste votazioni anche in 32 gazebo sparsi in vari comuni e capoluoghi.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button