Notizie Italia

Terna Academy, nasce il nuovo hub per la ricerca: 200 coinvolti in Sicilia

Nasce “Terna Academy”, il nuovo polo di ricerca e formazione del gestore della rete elettrica nazionale, finalizzato allo sviluppo delle competenze delle persone e dell’intero ecosistema del Gruppo. In linea con gli obiettivi indicati nell’aggiornamento del Piano Industriale 2021-2025 “Driving Energy”, Terna intende rafforzare e promuovere nuove conoscenze attraverso un’offerta culturale e formativa innovativa, in grado di supportare l’attuazione della transizione energetica. Grazie all’ottima formazione a distanza, la nuova offerta formativa sarà disponibile anche per gli oltre duecento dipendenti Terna in Sicilia.

La nascita dell’Accademia si inserisce nel programma di evoluzione culturale NextTerna, che mira a proporre un nuovo modo di lavorare attraverso il coinvolgimento attivo e consapevole delle persone. Per evolvere l’offerta formativa, attualmente incentrata principalmente sui contenuti tecnici, Terna Academy promuove progetti di innovazione, rafforzamento e aggiornamento delle competenze. “L’Academy è il risultato di un processo di cambiamento culturale e sociale, iniziato due anni fa, che continua ad evolversi per soddisfare le esigenze professionali e personali dei nostri colleghi”, ha dichiarato Valentina Bosetti, Presidente di Terna. “L’importante area formativa dedicato alla ‘sostenibilità’ vuole sostenere e rendere ancora più incisivo il nostro agire, volto non solo alla tutela dell’ambiente, ma anche allo sviluppo di pratiche sostenibili dal punto di vista sociale ed economico”. “Terna Academy è uno spazio di ricerca e crescita per le nostre persone che promuova una cultura dell’apprendimento continuo e un nuovo modo di formare, in linea con le linee strategiche previste nell’aggiornamento del Piano Industriale 2021-2025″, ha affermato Stefano Donnarumma, Amministratore Delegato del Gruppo Terna. ” Questa piattaforma formativa innovativa vuole essere uno strumento efficace per consentire una transizione che, prima di tutto, deve essere culturale, al fine di sviluppare competenze distintive per raggiungere la sfidante sostenibilità obiettivi che il futuro ci pone”.

Per garantire il massimo rigore scientifico dell’approccio formativo, l’autorevolezza dei contenuti e la collaborazione interdisciplinare, Terna Academy ha adottato un modello di governance che prevede un Comitato Scientifico di alto profilo di cui fanno parte, oltre a Valentina Bosetti e Stefano Donnarumma, tre personalità di spicco del mondo accademico: il professor Francesco Profumo del Politecnico di Torino, il professor Maurizio Delfanti, amministratore delegato di RSE – Ricerca Sistema Energetico, e il professor Gustavo Piga dell’Università degli studi di Roma “Tor Vergata”. Il Comitato Scientifico è stato completato da tre dirigenti Terna, Emilia Rio, Direttore Organizzazione e Cambiamento Persone, Massimiliano Garri, Direttore Innovazione & Soluzioni di Mercato, e Massimiliano Paolucci, Direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Sostenibilità. La governance dell’Academy prevede anche Expert Leads a guida della progettazione, oltre a strutture formative e specialisti all’interno dell’azienda, in linea con le linee guida dell’aggiornamento del Piano Industriale 2021-2025, che prevede circa 10 miliardi di investimenti complessivi per il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione, l’Academy ha organizzato l’offerta formativa per le persone di Terna in tre aree tematiche strategiche: Transizione Energetica, Sostenibilità e Nuove Modalità di Lavoro. ‘Academy offre una formazione professionale e tecnico-specialistica specifica sulle nuove tendenze tecnologiche e di mercato, per rafforzare l’azione di Terna nel suo ruolo di direttore della transizione.

Per la ‘Sostenibilità’, pilastro delle azioni del gruppo, l’offerta prevede la formazione sulla sostenibilità ambientale, aziendale e sociale e sulla gestione della qualità. In questa macroarea è contenuta anche l’offerta ‘Compliance e HSE’, che ha l’obiettivo di sviluppare e promuovere l’eccellenza nella sicurezza. Infine, con ‘Nuove modalità di lavoro’, a sostegno della necessaria evoluzione culturale innescata dall’avvento della pandemia, Terna Academy promuove la formazione a nuove modalità di lavoro e apprendimento, competenze manageriali e comportamentali per la performance lavorativa e il benessere.

È stata inoltre realizzata una pagina dedicata sul sito web aziendale per il lancio di Terna Academy. Per Terna, che conta oltre 5.100 persone, la formazione e il tema dell’eccellenza sono centrali e si traducono nella volontà di operare con professionalità e innovazione in tutti i suoi ambiti. Con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani sul tema della transizione energetica e della sostenibilità, il gestore della rete elettrica nazionale ha recentemente avviato il Tirreno Lab. Il progetto, in cui l’azienda investirà complessivamente 100 milioni di euro nei prossimi cinque anni, prevede infatti un polo di formazione di eccellenza, realizzato in stretta collaborazione con le Università di Cagliari, Salerno e Palermo e avrà sede nel città dove atterreranno i cavi del Tirreno Link, l’elettrodotto sottomarino di Terna che collegherà Campania, Sicilia e Sardegna, per un totale di 950 km di collegamenti e 3,7 miliardi di euro di investimenti.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button