Notizie Italia

Spento dopo 5 ore il rogo a San Cataldo, in fumo 10 ettari di vegetazione

Ci sono volute cinque ore per spegnere l’incendio che oggi ha colpito una vasta area di San Cataldo, in provincia di Caltanissetta. Circa 10 ettari di vegetazione in fiamme. I vigili del fuoco che hanno dovuto affrontare i vigili del fuoco che da via Mimiani hanno raggiunto la periferia della città, minacciando le case del quartiere Santa Maria di Nazareth, il palazzetto dello sport e l’hotel Helios, è stato un enorme fronte di fuoco.

In tutto tre squadre dei vigili del fuoco inviate dalla sede provinciale di Caltanissetta, una squadra di Mussomeli e un’altra di Enna e tre aerei: due Canadair e un elicottero operati. Anche il personale del Corpo forestale e i volontari delle Pantere Verdi hanno affrontato le fiamme. Sul posto, oltre ai carabinieri, sono intervenuti anche i 118 soccorritori per monitorare sia le persone che hanno avuto bisogno di ossigeno, sia il personale coinvolto nell’intervento.

Una donna affetta da dipendenza dal fumo è stata salvata e poi ha deciso di raggiungere l’ospedale con i propri mezzi. Un’enorme nuvola di fumo si è formata sulla città, rendendo l’aria irrespirabile. In serata l’incendio è stato finalmente spento e l’intera area bonificata.

Un’enorme nuvola di fumo si era formata sulla città e la cenere era caduta sulle strade. Decine di persone per precauzione erano state allontanate dalle loro case perché l’enorme coltre del futuro aveva reso l’aria irrespirabile.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button