Notizie local

Sparatoria alla parata del 4 luglio a Chicago, 5 morti accertati e 31 feriti

È stata una giornata di sole e di festa, si è trasformata in una tragedia. Un uomo ha aperto il fuoco su una folla che partecipava a una parata del 4 luglio alla periferia di Chicago uccidendo almeno 6 persone e ferendone 31. L’ennesima strage di massa sconvolge gli Stati Uniti in una delle celebrazioni più amate e seguite dell’anno, l’Independence Day, a un mese dalla tragedia nella scuola elementare di Uvalde ea pochi giorni dall’approvazione da parte del Congresso di una storica stretta armi, le più significative degli ultimi 30 anni.
La sfilata di Highland Park era appena iniziata, una decina di minuti, quando un giovane bianco, tra i 18 e i 20 anni, dai lunghi capelli neri e dalla corporatura magra, secondo la descrizione della polizia, ha aperto il fuoco su migliaia di persone che erano vivere una giornata di gioia e relax in famiglia. Secondo fonti della polizia, citate dal New York Times, l’assassino ha sparato da un tetto e ha usato un fucile, poi ritrovato dagli agenti.

“All’inizio pensavo fossero i fuochi d’artificio”

“All’inizio pensavo fossero fuochi d’artificio, non mi rendevo conto che fossero spari”, ha detto un testimone. “Poi ho iniziato a vedere persone insanguinate che urlavano e scappavano. È stato orribile “, ha detto la donna ancora sotto shock. “Era una scena caotica. Ho provato a chiamare la mia famiglia e ho scoperto che si erano rifugiati all’interno di un edificio vicino al percorso “, ha detto un altro testimone che stava guidando verso la parata quando è iniziata la sparatoria e ha visto le persone fuggire da una parte all’altra. “È stato spaventoso, non ho mai visto niente di simile in tutta la mia vita. Persone terrorizzate e coperte di sangue”, ha detto un terzo testimone.

L’assassino è ancora in fuga

Le immagini che sono circolate sui siti e sui social mostravano sedie capovolte, passeggini abbandonati, thermos e borse termiche gettati sul marciapiede accanto al sangue di persone ferite o uccise. Scene di panico e terrore delle famiglie che un attimo prima stavano festeggiando con i propri cari. L’assassino in serata era ancora in fuga, “è armato e pericoloso”, ha avvertito la polizia. Per questo gli agenti hanno chiesto a tutti gli abitanti del paese di restare a casa o di restare al riparo in un luogo sicuro se non rientravano nelle proprie abitazioni. Anche gli agenti dell’FBI sono arrivati ​​​​per aiutare con la caccia all’uomo. Per la polizia al momento si tratta di un “atto del tutto casuale”, ma la paura ha preso il sopravvento in tutta l’area di Chicago e molte città hanno cancellato gli eventi previsti per il 4 luglio, macchiati dal sangue di altri innocenti in una spirale che sembra non finire mai in America.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button