Notizie Italia

Sicilia, l’Anticorruzione boccia una gara sulla progettazione di nuove strade e la Regione la ritira

La Regione annulla in autotutela le gare da 7,2 milioni di euro per la progettazione delle nuove strade comunali e provinciali dell’isola. La decisione dopo una nota dell’Autorità nazionale anticorruzione che ha segnalato gravi irregolarità nell’accordo quadro per l’affidamento dei servizi di architettura e ingegneria in materia di progettazione delle arterie stradali. La gara si è svolta senza concorso, su un lotto di opere del valore di 7.255.000 euro, relative a opere da progettare per complessivi cento milioni. Lo scrive oggi Antonio Giordano sul Giornale di Sicilia in edicola.

L’indagine di Anac è ​​iniziata a seguito di una dichiarazione del presidente dell’Oice, associazione di organizzazioni di ingegneria e consulenza tecnica. L’Autorità ha accertato che l’Accordo Quadro stipulato dalla Regione con alcuni operatori economici, presentava rilievi di incompletezza e assenza della documentazione progettuale sulla base del bando, insufficienti ad individuare le opere da progettare. L’Accordo, infatti, parlava in genere di reti stradali comunali e provinciali ricadenti nel territorio delle Città Metropolitane e dei Liberi Consorzi Comunali di Sicilia, senza alcuna ubicazione, né indicazione dei progetti, né della loro estensione.

© Tutti i diritti riservati

Scopri di più inedizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola.
Per leggere tutto, acquista il giornale o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button