Notizie Italia

Sicilia, i sindacati alla Regione: «Navigator indispensabili, fateli lavorare»

“Il piano straordinario di potenziamento dei Centri per l’Impiego in Sicilia si completerà, nella migliore delle ipotesi, in un anno”. Lo affermano i segretari di Nidil Cgil, Felsa Cisl e UilTemp Sicilia, Andrea Gattuso, Francesco Lo Re e Danilo Borrelli, che spiegano: “Non si capisce perché, a fronte di un’oggettiva carenza di personale, la Regione Siciliana sia ostinato a negare l’evidenza, con conseguenze negative sull’offerta di servizi rivolti ai cittadini. Se il personale non fosse necessario, non ci sarebbe motivo di indire un nuovo concorso. Se, invece, fosse necessario, come stabilito dal Piano di rafforzamento 2019, non ci sono validi motivi per non continuare a avvalersi dell’assistenza tecnica di circa 300 professionisti con oltre tre anni di esperienza e formazione”.

Proseguono i sindacalisti: «Finora si è svolto solo un lavoro di profilazione. Ma nulla è stato fatto per individuare percorsi di politiche attive per i beneficiari. Avevamo chiesto al dirigente Gaetano Sciacca di presentare «ad Anpal Servizi e al ministro del Lavoro la richiesta di utilizzare gli ex Navigatori per l’attuazione del programma Gol, almeno fino al prossimo 31 dicembre. Ma la nostra proposta non è stata accolta. Precisando che non c’è contrasto tra i lavoratori dell’Anpal e quelli della Regione, che svolgono egregiamente il loro lavoro, abbiamo deciso di proclamare subito lo stato di agitazione riservandoci di promuovere ulteriori azioni di protesta». Allo stesso tempo, i sindacati lanciano un appello a tutte le forze politiche per proteggere i posti di lavoro, fornire servizi migliori ed evitare il rischio di perdere le risorse del PNR.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button