Notizie local

Sgarbi assolto dall’accusa di aver diffamato un funzionario della Regione Sardegna

La Corte d’Appello di Caltanissetta ha assolto il critico d’arte Vittorio Sgarbi dall’accusa di diffamazione a mezzo stampa. Sgarbi, che all’epoca della denuncia era residente a Calascibetta, assistito dagli avvocati Gianpaolo Cicconi, del Tribunale di Macerata e Giovanni Di Giovanni del Tribunale di Caltanissetta, era stato denunciato, nel 2018, da un funzionario della regione Sardegna perché aveva pubblicato un video sul canale You Tube in cui definiva l’ingegnere denunciante un “criminale”, “un funzionario traditore, un imbecille, un pazzo”, “qualcuno che distrugge l’ambiente e vuole costruire un ponte in cemento armato per solo 7 milioni di euro”.

Sgarbi si è scatenato in un’intervista, diventata virale, su una vicenda riguardante Poggio dei Pini, a Capoterra, provincia di Cagliari dove la Regione Sardegna, ha voluto realizzare un viadotto in un’area soggetta a doppio vincolo paesaggistico e alla fine del un lago. in cemento armato precompresso, alto 7 metri e lungo 120 metri, per un costo di oltre 7 milioni di euro. Il critico era stato condannato, in primo grado, dal tribunale di Enna per diffamazione aggravata al pagamento di 800 euro, spese legali e risarcimento in favore della parte civile. La Corte d’Appello ha ora accolto l’istanza dei due avvocati di Sgarbi secondo cui la denuncia, presentata dall’ingegnere sardo, era infondata e, quindi, nulla.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button