Notizie Italia

Schiaffi e pugni all’ex moglie, marsalese condannato in Cassazione a tre anni

La settima sezione della Cassazione confermato la condanna a tre anni di reclusione per un uomo di Marsala, Angelo Aiello, 48 anni, processato per abusi familiari, percosse e lesioni personali all’ex moglie 41enne.
Dichiarando inammissibile il ricorso della difesa, la Suprema Corte ha anche condannato l’imputato al pagamento delle spese processuali e tremila euro a favore delle sanzioni.

In primo grado, il 2 maggio 2019, il giudice unico di Marsala Lorenzo Chiaramonte aveva condannato l’uomo, oltre alla pena detentiva (tre anni), anche al pagamento delle spese di giudizio, con l’interdizione dai pubblici uffici per cinque anni , il risarcimento del danno morale e patrimoniale subito dalla parte civile, il cui importo sia stato rimesso al giudice civile. A fine novembre 2020 la sentenza è stata confermata dalla quarta sezione penale della Corte d’Appello di Palermo.

Le violenze sarebbero iniziate nel novembre 2015, quando la donna, dalla quale l’uomo aveva quattro figlie, avrebbe deciso di separarsi. E sarebbero andati avanti fino a settembre 2016. Aiello avrebbe colpito più volte l’ex moglie con schiaffi, pugni e calci in faccia, petto e pancia. Presumibilmente ha anche fatto irruzione nella sua casa, attaccandola, minacciandola di morte e distruggendo mobili e suppellettili. In alcune occasioni l’avrebbe persino inseguita in macchina.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button