Notizie local

Scadenze fiscali di luglio, tutte le date e le novità

Scadenze fiscali a luglio e qualche novità. Coinvolti soggetti Iva, associazioni, commercianti, Bar e commercialisti con le prime scadenze a metà mese e l’ultima a ridosso di agosto.

Le scadenze del 15 luglio

La prima scadenza è esattamente la metà del mese, ovvero il 15 con gli adempimenti contabili per soggetti Iva, associazioni e operatori di settore, con l’emissione e la registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti dal documento di trasporto o altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è stata effettuata l’operazione, nonché fatture riferite alla prestazione di servizi individuabili mediante idonea documentazione svolta nel mese solare precedente. Sempre a metà luglio devono essere comunicati all’Agenzia delle Entrate i dati di dettaglio relativi al canone tv che può essere addebitato e accreditato nelle fatture emesse dalle società elettriche per il mese di giugno. La comunicazione, che deve essere effettuata da società di capitali ed enti commerciali, SpA, Srl, Soc. Cooperativa, Sapa, enti pubblici e privati ​​diversi dalle società, deve essere effettuata esclusivamente per via telematica utilizzando l’infrastruttura Sid.

Le scadenze del 18 luglio

Entro il 18 va pagata la seconda rata dell’imposta sul reddito (la prima a giugno 2022). I titolari di partita IVA che hanno scelto il pagamento differito delle imposte sul reddito (Irpef e addizionali, Ires, Irap, cedolare secca e sostitutive) devono pagare la prima rata entro il 30 giugno e la seconda entro il 18 luglio.

Le scadenze del 20 luglio

Successivamente, entro il 20 luglio, dovrà essere effettuata la trasmissione telematica della dichiarazione relativa alle operazioni effettuate nel trimestre precedente contestualmente al pagamento dell’IVA dovuta. L’obbligo di segnalazione sussiste anche in caso di mancata operatività nel trimestre.

Le scadenze del 25 luglio

Cinque giorni dopo, ovvero il 25 luglio Caf e commercialisti dovranno inviare i moduli 730/2022 che i contribuenti hanno inviato nel periodo dal 21 giugno al 15 luglio scorso. La trasmissione deve avvenire esclusivamente per via telematica.

Le scadenze del 31 luglio

L’ultimo termine riguarda, infine, la trasmissione della dichiarazione IVA trimestrale riepilogativa delle operazioni effettuate nel trimestre precedente, contestualmente al pagamento dell’IVA dovuta. L’obbligo di segnalazione sussiste anche in caso di mancata operatività nel trimestre.

Le notizie

Le novità dal punto di vista fiscale sono principalmente tre. La prima riguarda le partite IVA forfettarie. Dal 1° luglio, infatti, è scattato l’obbligo della fatturazione elettronica, ma solo se ricavi e compensi nel 2021 hanno superato i 25mila euro. Sempre dal 1 luglio è stato abolito l’esterometro, la comunicazione dei dati sulle operazioni transfrontaliere per la vendita di beni e servizi prestati/ricevuti a/da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato. Infine, sanzioni per commercianti e professionisti che non consentono il pagamento con carte.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button