Notizie Italia

Regione Siciliana, il presidente Musumeci: i dirigenti generali bloccano la spesa per le imprese

Rimuovere tutti gli ostacoli per completare la rivalutazione dei residui attivi al 31 dicembre 2021, consentendo così lo svincolo definitivo delle spese e la predisposizione da parte della Ragioneria Generale, nel più breve tempo possibile, della relazione generale 2021. in una nota inviata ai direttori generali dei servizi, riferendo, come si legge in un comunicato, «i gravi ritardi nel pagamento delle fatture, da parte dei vari rami dell’amministrazione regionale, nei confronti delle imprese incaricate di lavori e servizi pubblici. Ritardi che a loro volta incidono sui pagamenti a dipendenti e fornitori, compromettendo, in alcuni casi, la sopravvivenza stessa delle imprese».

I ritardi, anche da parte delle Associazioni collegate, sono, per la Presidenza della Regione, conseguenza della mancata definizione, nei tempi previsti dalle circolari e dalle disposizioni impartite, delle formalità finalizzate al ripristino ordinario valutazione dei residui al 31 dicembre scorso, con il conseguente blocco o ritardo, a diversi mesi dalla chiusura dell’esercizio, di una parte significativa della spesa avviata negli anni precedenti. La mancata approvazione del rendiconto generale entro il 30 giugno scorso ha comportato l’applicazione delle sanzioni previste dal regolamento contabile e, in particolare, l’impossibilità di utilizzare l’eccedenza vincolata, con conseguente congelamento anche della spesa. La nota evidenzia, inoltre, che è già avviato il processo per la necessaria accertamento delle responsabilità manageriali.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button