Notizie local

Regione, Musumeci pronto a ritirare la candidatura: «Toglierò il disturbo»

“Toglierò il disturbo”: per la prima volta Nello Musumeci delinea il suo ritiro dalla corsa per il secondo mandato. Il presidente della Regione ha espresso i suoi dubbi sulla possibilità di ottenere la rinomina inaugurando a Catania la mostra “Agata” sulla patrona della città. E da lì ha costruito un’analisi insieme ai presenti: la Regione – è la premessa – ha fatto tanti interventi nel settore culturale. Da qui in poi l’ammissione di Musumeci: “Per chi non ha finito ci sarà il mio successore”. E poco dopo aggiunse: “Porterò via i guai”.

Il governatore ha rifiutato di commentare le sue dichiarazioni con i giornalisti, aggiungendo semplicemente “incontrerò la stampa nei prossimi giorni”. Già di buon mattino Musumeci aveva infranto quel profilo granitico di “candidato sicuro” che si era costruito per mesi. Intervenendo all’assemblea nazionale di Federcasa, sempre nella sua Catania, ha detto: «Il mio tempo sta finendo. So che potrebbero costringermi a farmi da parte. Sono pronto a togliere il disturbo, se qualcuno mi dà fastidio…». Da quel momento in poi per tutta la giornata circolavano voci sul ritiro della candidatura. E nel pomeriggio si era diffusa anche la voce che il presidente avesse anticipato questa intenzione a Ruggero Razza, all’assessore ai trasporti Marco Falcone e all’assessore al turismo Manlio Messina. Cioè, agli uomini a lui più vicini dentro e fuori il suo partito.

Ignazio La Russa mostra stupore per la sortita di Musumeci: «Noto che questa è una dichiarazione al futuro e non al presente. Non ho ancora parlato con lui, né con Giorgia Meloni e con i dirigenti del centrodestra. Ma per me quello che dice Nello Musumeci non è una novità: la mia prima impressione è che le sue dichiarazioni mirino a ribadire che vuole l’unità di tutto il centrodestra, il pieno appoggio dell’intera coalizione».

«Felice per le vittorie di Palermo e Messina, la Lega – Prima Italia lavora da tempo per la Sicilia del futuro. Tenere unito il centrodestra, con una candidatura condivisa e vincente, era e resta il nostro impegno con i siciliani». È quanto trapela la Lega/Prima Italia dopo le parole di Nello Musumeci.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button