Notizie Italia

Regione, la giunta Schifani prende forma: i nomi dei papabili assessori

Fratelli d’Italia chiede 4 dipartimenti più la presidenza dell’Ars. Forza Italia vorrebbe altrettante poltrone. E così fa la Lega, che però alla fine potrebbe accontentarsi del 2 (visto anche il risultato elettorale non a doppia cifra). Il punto è che Cuffaro per la Dc e Lombardo per l’Mpa vorrebbero anche gli stessi consiglieri che Renato Schifani deciderà di concedere al Carroccio. E a quel punto il tavolo per formare la giunta rischierà di saltare perché i seggi sono 12 e le richieste dei partiti andranno ben oltre.
Questo il quadro che si prospetta in queste ore per il presidente della Regione, Schifani. Chi per il momento tace e si aspetta di conoscere per l’inizio della prossima settimana una rosa di nomi di ciascun partito per iniziare a valutare i candidati.
In Fratelli d’Italia sono pronti a chiedere anche la Salute. Ma alla fine, almeno su questa posizione, gli uomini di Meloni potrebbero cedere in cambio della presidenza dell’Ars (per la quale è in corso un braccio di ferro tra i Palermo Alessandro Aricò e l’etneo Gaetano Galvagno) e altre sedi di rilievo quali i dipartimenti Infrastrutture, Lavoro, Beni culturali e Formazione. In corsa per la festa di Meloni anche l’Agrigento Giusy Savarino e Ragusa Giorgio Assenza oltre a molti deputati e soprattutto candidati che hanno fallito le elezioni.
Stessa situazione in Lega. In pole position c’è l’Etneo Luca Sammartino. Ma quasi tutti i non eletti chiedono spazio: Francesco Scoma, Orazio Ragusa, Giovanni Cafeo, Antonio Catalfamo. Tra le leghe in pole position Marianna Caronia.
In Forza Italia c’è il favorito per un posto in consiglio Francesco Cascio ma la lista dei candidati ammissibili è ancora da formare.
Domani in edicola il Giornale di Sicilia ampi servizi.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button