Notizie Italia

Regionali: prove tecniche nel centrodestra, nessuna intesa su Prestigiacomo

Sulla borsa dei candidati del centrodestra alla presidenza della Regione, i prezzi di Stefania Prestigiacomo ieri sono stati in picchiata. Nonostante sia stato Silvio Berlusconi a conferire il voto a lei, è stato proprio il partito a rispondere in modo gelido: nemmeno una dichiarazione di sostegno da parte dei deputati. Un fatto che ha preoccupato anche Gianfranco Micciché, il primo a lanciare l’ex ministro siracusano.
Il no della Lega pesa su Prestigiacomo. Chi non ha dimenticato le posizioni pro-migranti e gli attacchi a Salvini in mezzo alle polemiche per le navi a cui era stato impedito di attraccare nei porti siciliani. E anche per ammorbidire l’alleato ieri Prestigiacomo ha invertito la rotta sull’argomento: «Condivido l’idea di Salvini di affidare la gestione dei flussi migratori a un commissario straordinario. Una soluzione di buon senso. Serve una direzione unica in grado di garantire un’accoglienza doverosa e dignitosa”. E’ attualmente in edicola un servizio di Giacinto Pipitone al Giornale di Sicilia

© Tutti i diritti riservati

Scopri di più inedizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola.
Per leggere tutto, acquista il giornale o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

Related Articles

Back to top button