Notizie Italia

Presidenza Ars e assessorati, tra i vincitori è già tira e molla

Renato Schifani incontrerà le parti per iniziare a parlare della formazione della giunta solo da lunedì. Il presidente si prenderà i prossimi giorni per un blitz a Roma e poi si prenderà una pausa per ricaricare le batterie nel fine settimana. Nel frattempo, però, le mosse dei grandi elettori e la ricerca di nuovi equilibri all’interno dei partiti rischiano di complicare la vita al nuovo inquilino di Palazzo d’Orleans.
Le prime voci sui nomi che dovrebbero finire nel taccuino del presidente: l’uomo della forza Francesco Cascio alla Salute, il leghista Luca Sammartino e Giusy Savarino di Fratelli d’Italia – hanno fatto da detonatore per un subito acceso dibattito.

Il quadro è complicato dal fatto che i Fratelli d’Italia vorrebbero 4 dicasteri più la presidenza dell’Ars. Lo stesso tesoro di poltrone chiede Forza Italia. E una richiesta simile era stata avanzata dalla Lega prima delle elezioni, ma il risultato dei sondaggi suggerisce che Salviniani dovrebbe accontentarsi di due dipartimenti, a patto che Schifani proponga loro questa ipotesi.

Il che a sua volta metterebbe in difficoltà il presidente su un altro fronte, quello dei partiti di centro: Mpa e Dc hanno ottenuto la stessa percentuale della Lega. A quel punto è chiaro che non si accontenterebbero di avere meno consiglieri: e il quadro salterebbe perché per dare due consiglieri ciascuno a Lega, Mpa e Dc e 4 a FdI e FI, le posizioni non sarebbero sufficienti.

Per la presidenza di Ars, Diventerà Bellissima, ala di Fratelli d’Itala, ha scoperto ieri le carte. Ci sono almeno 7 dei 13 deputati di forte estrazione musulmana eletti con il simbolo del melone. E tendono a propendere per la Sicilia orientale la scelta dei nomi per i ruoli chiave. In quest’ottica, sono circolate ieri le indiscrezioni sulla possibile candidatura alla presidenza dell’Ars di Gaetano Galvagno. Il deputato etneo nel secondo mandato sfrutterebbe il fatto che l’uomo in pole position, l’altro musulmano Alessandro Aricòè palermitano come Schifani.

Un ampio articolo sul Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Tutti i diritti riservati

Scopri di più inedizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola.
Per leggere tutto, acquista il giornale o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

Related Articles

Back to top button