Notizie Italia

Politiche, la resa dei conti nel Pd: Fausto Raciti escluso dalle liste

Una sorpresa? Forse sì, ma solo per chi non ha familiarità con le frane registrate in queste ore nel Pd. Perché in realtà l’esclusione di Fausto Raciti, deputato dem siciliano e punto di riferimento alla Camera dei Giovani Turchi di Matteo Orfini, dalle liste dei candidati Pd alle prossime elezioni politiche non è altro che la plastica rappresentazione della redde rationem in atto nel partito (a scala italiana e isolana) tra i vertici e alcune correnti interne, a cominciare proprio da quella guidata da Orfini fino alla zona degli ex Renziani: resa dei conti avvenuta durante la focosa direzione nazionale di Ferragosto. Nella lista siciliana, diramata ieri mattina, i nomi del vicesegretario nazionale del Pd, Giuseppe Provenzano, e del segretario regionale Antonio Barbagallo, e le new entry che i dissidenti DEM chiamano già “paracadute”, come Annamaria Furlan , da Genova, compaiono (ovviamente) ex segretario generale della Cisl, mentre fa subito rumore l’assenza di Raciti, o per il lavoro svolto a Roma o per il peso del deputato, capolista nell’isola a soli quattro anni e mezzo fa. Un articolo di Andrea D’Orazio è attualmente in edicola sul Giornale di Sicilia

© Tutti i diritti riservati

Scopri di più inedizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola.
Per leggere tutto, acquista il giornale o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

Related Articles

Back to top button