Notizie Italia

Pd, Barbagallo tratta con Azione e + Europa

Da un lato l’obiettivo di tenere legati a sé i grillini, dall’altro l’ambizione di allargare la coalizione fino all’asse Calenda-Bonino. Sono questi i giorni decisivi per il segretario del Pd siciliano, Anthony Barbagallo: “Penso che tra martedì e mercoledì l’alleanza prenderà corpo anche in Sicilia”.
Barbagallo si dice certo che “reggerà il patto con i 5 Stelle che ha portato alla celebrazione delle primarie che hanno incoronato Caterina Chinnici”. Ma proprio ieri i grillini hanno rivelato un inasprimento dei rapporti con il Pd, che nasce a Roma ma risuona in Sicilia. «Non sono così sicuro che alla fine andremo alle elezioni insieme – ha esordito il capogruppo 5 stelle Nuccio Di Paola -. A Roma i rapporti diventano ogni giorno più tesi. E in questo senso il giorno delle elezioni (la votazione del 25 settembre insieme alla Politica) non aiuta. Come difendersi dagli attacchi di Letta a livello nazionale e chiedere lo stesso giorno agli elettori siciliani di votare per noi in alleanza con il Pd?». comunque il tempo stringe, anche per una possibile corsa solitaria a 5 stelle. A quel punto dovrebbero individuare il loro candidato da contrapporre a quello del centrodestra e allo stesso Chinnici: “Domani ci sarà l’assemblea regionale di il Movimento e lo faremo a chiarirlo”, anticipa Di Paola. Il che solleva un’altra questione di conflitto: “Che rapporto avrà il Pd siciliano con Calenda e Bonino?”. E’ attualmente in edicola un servizio di Giacinto Pipitone al Giornale di Sicilia

© Tutti i diritti riservati

Scopri di più inedizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola.
Per leggere tutto, acquista il giornale o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

Related Articles

Back to top button