Notizie Italia

Nuovi ispettori del lavoro in Sicilia contro le morti in cantiere

Firmata l’intesa tra Regione Sicilia e Ispettorato nazionale del lavoro per l’assegnazione dei nuovi Ispettori del lavoro, i siciliani vincitori del concorso nazionale che manifestano interesse a lavorare nell’isola. Cgil e Uil Sicilia danno la notizia che in queste settimane hanno pressato per questo obiettivo “Le pretese di CGIL e UIL sono state accolte – commentano i segretari generali di CGIL e Uil Alfio Mannino e Luisella Lionti insieme ai membri della segreteria Francesco Lucchesi e Giuseppe Raimondi – e le pressioni messe in atto con la mobilitazione del 27 luglio hanno prodotto i risultati sperati”. Ora il secondo passo per rendere operativo l’accordo è “l’apprezzamento” da parte del governo e dell’Assemblea regionale. Le risorse derivanti dalle sanzioni applicate dagli Ispettori confluiranno in un Fondo Nazionale per essere poi trasferito in Sicilia a copertura delle spese del personale di Ispettoria distaccato nell’isola. “La presenza di un numero maggiore di ispettori del lavoro – affermano i quattro sindacati – è un grande passo avanti che probabilmente non eliminerà i decessi sul lavoro”. “Per raggiungere questo obiettivo – concludono – occorrono controlli rigorosi sul rispetto delle regole, la formazione dei lavoratori e dando costante operatività al tavolo regionale sulla sicurezza”.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button