Notizie local

Nasce in Sicilia il Centro regionale per prevenire e combattere epidemie e pandemie

Nasce in Sicilia il Cersep, il centro regionale siciliano per epidemie e pandemie. Obiettivo, svolgere attività di monitoraggio preventivo, formazione ed educazione per rafforzare e mettere in sicurezza il sistema sanitario regionale da nuovi eventi epidemici o pandemici. L’esperienza del Coronavirus ha portato la Regione a dotarsi di una struttura in grado di far fronte a questa e ad altre future emergenze.

L’iniziativa è stata presentata ieri pomeriggio, presso la sede della Regione Siciliana a Roma, dall’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza. Alla presentazione hanno partecipato anche Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità; Giovanni Rezza, Direttore Generale della Prevenzione del Ministero della Salute; Donato Greco, membro dei Cts nazionali; Francesco Bevere, già direttore del Dasoe dell’assessorato regionale alla sanità; Stefania Salmaso, già direttrice del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto superiore di sanità; Roberto Sanfilippo, direttore generale del Centro regionale di formazione per il personale sanitario (Cefpas) e Salvatore Scondotto, coordinatore del CTS della Regione Siciliana.

«Oltre alle varie attività di alto livello già presenti al Cefpas – ha spiegato Razza – la pandemia ci ha fatto capire che c’era un orizzonte in più da esplorare: la necessità di essere pronti ad affrontare nuovi eventi pandemici ed epidemici. Il Cersep non sarà una nuova istituzione, è un modello di gestione organizzativa che avrà un comitato scientifico di alto livello e si avvarrà del personale dei dipartimenti di prevenzione delle ASL provinciali, offrendo loro un luogo di collegamento sull’elaborazione dei dati e addestramento. Ci auguriamo anche che la struttura che stiamo avviando in Sicilia sia via via al servizio di tutto il Sud».

Brusaferro ha sottolineato come “in questi due anni di pandemia sia stato predisposto un sistema di sorveglianza settimanale senza precedenti, che porta allo scambio e alla validazione di dati su scala territoriale, nazionale e internazionale. Essere coordinati e collaborare a tutti i livelli è di fondamentale importanza. Così come sono essenziali la formazione e il continuo aggiornamento del personale».

«Cersep – ha commentato Rezza – è un progetto molto valido. Credo fortemente nella capacità delle Regioni italiane di fare sistema. I piani pandemici regionali devono essere continuamente aggiornati per poter gestire tutte le allerte, le scorte di farmaci e vaccini, riconvertire i reparti, tutte attività che necessitano di continue esercitazioni e simulazioni». «Durante le fasi più acute dell’emergenza Covid-19 – ha aggiunto Bevere – abbiamo riscontrato quanto fosse necessario sistematizzare le attività avviate e attuate, per creare una sorta di intelligenza scientifico”.

Cersep nasce nell’ambito delle attività di Cefpas a Caltanissetta. La struttura si avvale di un comitato scientifico, i cui cinque componenti sono indicati dal Ministero della Salute, dal presidente della Regione Siciliana, dal presidente dell’ISS, dal presidente dell’Agenzia del Farmaco, dal presidente dell’Agenzia Ordine dei Medici di Palermo. All’organizzazione partecipano anche il responsabile delle attività del Cersep, il direttore generale e amministrativo e il direttore della formazione del Cefpas, il direttore generale dell’assessorato alle attività sanitarie e l’osservatorio epidemiologico dell’assessorato regionale alla sanità.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button