Notizie Italia

Napoli sfavillante: 3-0 sul campo dei Rangers, è a punteggio pieno

Il Napoli ha schiacciato Ibrox con la vittoria sui Rangers di Glasgow e mantiene pieni punti in testa alla classifica del girone di Champions League. Una partita in cui le emozioni si concentrano soprattutto nella ripresa che finisce 3-0 per gli Azzurri. Dopo il rigore calciato due volte da Zielinski e neutralizzato dal portiere McGregor, passano sempre in vantaggio dal dischetto con Politano e si allargano nel finale con Raspadori e Ndombelè con gli avversari ridotti a dieci uomini per l’espulsione di Sands per doppia ammonizione per il fallo della prima penalità.

Il Napoli mantiene costantemente il possesso palla e i Rangers si occupano principalmente di contenere gli attacchi degli Azzurri, forti con una difesa che in teoria dovrebbe essere composta dal trio Lundstram, Goldson e Sands ma che in realtà si trova molto spesso a cinque per le continue ritirate di Tavernier a Barisic su entrambi i fianchi. Gli scozzesi puntano tutto su contropiedi veloci e puntano principalmente ad aggirare la difesa del Napoli dalla sinistra dove Kent si muove con buona velocità e appena riesce a piazzare palla al centro dell’area, confidando nelle conclusioni di Morelos.

Il Napoli è vicinissimo al gol nel primo tempo in tre circostanze. Dopo solo un minuto di gioco – ma dopo il colpo di testa di Morelos, tutto solo al centro dell’area – è Zielinski che si coordina dal limite dell’area e fa partire un sinistro, mandando il pallone sbattere sull’incrocio dei pali. Al 18′ Simeone compare solo davanti a McGregor, che devia con una coscia il tiro dell’argentino, mandando il pallone in calcio d’angolo. Al 45′ una conclusione tonda di Kvaratskelia sfiora il palo.

La migliore occasione per il Napoli di passare in vantaggio arriva ad inizio ripresa, quando Zielinski lancia Simeone che si fa vedere in area di rigore e viene inciampato da Sands. L’arbitro assegna il rigore ed espelle per doppia ammonizione il difensore dei Rangers, già sanzionato un minuto prima. Zielinski calcia il rigore e McGregor devia, Politano interviene e sulla ribattuta insacca. A questo punto interviene il Var che chiama l’arbitro perché rileva due irregolarità: Politano è entrato in area di rigore prima del tiro di Zielinski e McGregor si è mosso per primo. Il rigore viene così restituito e Zielinski viene respinto ancora una volta dal portiere avversario.

Il Napoli, complice la superiorità numerica, inizia ad attaccare con più veemenza e al 22′ va in vantaggio grazie ad un altro calcio di rigore assegnato dall’arbitro per fallo di mano di Barisic su tiro di Kvaratskelia. Questa volta sul dischetto si fa vivo Politano e insacca con un rasoterra angolato.

Van Bronckhorst prova a mischiare le carte facendo entrare dalla panchina qualche giocatore fresco ma il Napoli controlla il gioco senza problemi e nel finale di gara si allarga. Al 39′ Raspadori scambia con Olivera al limite dell’area e insacca con un sinistro. Al 45′ il terzetto di Ndombelè, che riceve palla da Anguissa e la scarica in fondo alla rete con un destro.

Per il Napoli, dunque, il viaggio verso la Champions continua, ricco di soddisfazioni. Adesso il doppio impegno con l’Ajax dell’ex rosanero Lorenzo Lucca, prima in Olanda e poi al Maradona.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button