Notizie Italia

Morto anche l’ortopedico Graceffa, compagno della donna deceduta nell’incidente a Sciacca

È morto, nella notte, alla Rianimazione dell’Ospedale Civico di Palermo, dove l’ortopedico Angelo Graceffa, 39 anni, di Aragona (Agrigento), in servizio presso l’ospedale di Enna, era stato trasferito in elicottero da Giovanni Paolo II di Sciacca. . Peggiora il bilancio dell’incidente di ieri pomeriggio a Sciacca in contrada Piana Scunchipani.

Angelo Graceffa e Sofia Giummo

Graceffa era alla guida di una moto Kawasaki che ha urtato con un’auto lungo la statale 115. Sia il medico ortopedico che la sua compagna, Sofia Giummo, 34 anni, di Piazza Armerina (Enna), sono rimasti gravemente feriti. La donna, madre di due bambini, è morta poco dopo essere arrivata al pronto soccorso dell’ospedale di Sciacca. Angelo Graceffa, in condizioni disperate, è stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale civico di Palermo: è stato intubato, con un braccio amputato, fratture multiple anche facciali. Ha subito un delicato intervento chirurgico, ma è morto durante la notte.

Sarà il lutto cittadino ad Aragona il giorno dei funerali di Angelo Graceffa. Lo ha deciso il sindaco Giuseppe Pendolino. «Siamo sconvolti, Angelo è stato uno dei migliori figli d’Aragona – ha detto -. Un ragazzo d’oro e un famoso ortopedico. Era riuscito a costruirsi una buona carriera professionale, ma non aveva mai dimenticato la sua realtà. Lavorava all’ospedale di Enna, ma aveva uno studio anche ad Aragona e Agrigento ed era sempre a disposizione di tutti. Ci riuniamo tutti attorno al padre, un rappresentante di vendita, e alla madre, un’insegnante, entrambi da poco in pensione. Sono persone stimate in tutta l’Aragona e oltre. E ripeto, questa sera è morto uno dei migliori figli di questa città. ‘

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button