Notizie Italia

Moda, i colori e la ricchezza dei capi siciliani protagonisti al Pure London

I colori e la ricchezza dell’artigianato siciliano sono stati i protagonisti di “Pure London”, il principale evento britannico dedicato alla moda che dal 17 al 19 luglio ha trasformato l’Olympia Exhibition Centre di West Kensington nel centro della moda inglese. L’evento ha visto la partecipazione di undici aziende siciliane che, per la prima volta, sono sbarcate nella capitale del Regno Unito e hanno raccolto numerosi e significativi apprezzamenti da parte di visitatori e buyer per le collezioni e per l’allestimento della collettiva siciliana. «Con soddisfazione il governo Musumeci ha dato la possibilità agli stilisti siciliani – dichiara l’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano – di partecipare con le loro creazioni a questo importante evento del settore moda. E sono particolarmente contento di una presenza siciliana arricchita. dalle immagini artistiche, realizzate dalla fotografa Giulia Parlato, che ritraggono il “Giovinetto di Mozia”, ​​un’opera d’arte che, grazie al Museo Archeologico Antonino Salinas di Palermo, ha accompagnato simbolicamente il collettivo siciliano”.
Dalla Sicilia sono arrivati ​​nella capitale britannica i gioielli fatti a mano con ceramiche dipinte a mano, lava dell’Etna e pietre semipreziose di Marinella Stornello, i caffè siciliani di Danié Made in Sicily, il chiacchierino di Fiori d’Arancio, gli abiti di Melilli, la le collezioni dell’atelier Marianna Vigneri e, ancora, gli abiti sartoriali di Syrtaria, la linea etnico-floreale di Ayoune, i capi della Maison Patermo e le opere di Curtis di Landriani. La presenza delle imprese siciliane al Pure di Londra è stata resa possibile grazie all’assessorato regionale alle attività produttive, che nell’ambito dell’azione 3.4.1. del Po-Fesr Sicilia 2014/2020 ha finanziato la partecipazione della collettiva.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button