News

Ministero della Salute: concorsi per 26 funzionari di amministrazione, come partecipare

Sono stati indetti dal Ministero della Salute due concorsi per 26 posti di lavoro. Si cercano funzionari dell’amministrazione con esperienza sanitaria. I vincitori saranno assunti negli uffici centrali del Dicastero di Roma con contratto a tempo indeterminato.

I profili cercati

Le figure professionali ricercate sono 15 personale non dirigente con profilo di funzionario dell’amministrazione economica e finanziaria (esperto in materia sanitaria), da inquadrare nella terza area funzionale – fascia retributiva F1 del ruolo di dipendenti del Ministero della Salute (concorso codice 815) ; 11 unità di personale non dirigente con profilo di funzionario amministrativo legale (esperto in materia sanitaria), da inquadrare nella terza area funzionale – fascia retributiva F1 del ruolo dei dipendenti del Ministero della Salute (cod. concorso 814).

I requisiti

I candidati ai concorsi devono essere in possesso di cittadinanza italiana o cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea o di altre categorie previste nei bandi; idoneità fisica; il godimento dei diritti civili e politici; inclusione nell’elettorato politico attivo; essere laureato; essere in regola con gli obblighi di servizio militare (solo per i concorrenti tenuti all’adempimento dell’obbligo); devono conoscere la lingua inglese; devono conoscere le apparecchiature e le applicazioni informatiche più comuni; non aver superato l’età prevista dall’attuale regime pensionistico. Chi si candida alla carica di funzionario dell’amministrazione economico-finanziaria deve essere in possesso di una laurea triennale (L) ricompresa in una delle classi delle lauree L-18 Scienze economiche e gestionali, L-33 Scienze economiche, o qualsiasi altro titolo di studio studio equivalente a questi gradi sulla base della legislazione vigente; o laurea (DL) in Economia e Commercio o laurea specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) in una delle classi di laurea di eventuale equipollenza, nonché ogni altro titolo equipollente in base alla normativa vigente. Chi si candida alla carica di legale amministrativo deve essere in possesso di una laurea triennale (L) inserita in una delle classi delle lauree L-14 Scienze dei servizi giuridici, L 16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, L-36 Scienze politiche e relazioni internazionali o altro titolo equipollente a detti titoli in base alla normativa vigente; o laurea (DL) in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Scienze dell’amministrazione o Laurea Specialistica (LS) o Laurea Magistrale (LM) in una delle classi di laurea di eventuale equipollenza, nonché ogni altro titolo equipollente in base alla normativa vigente.

Posti riservati

Il 20% dei posti è riservato al personale a tempo indeterminato del Ministero della Salute in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2 dei bandi. Inoltre il 30% dei posti è riservato ai volontari delle Forze Armate.

La prova

I candidati saranno selezionati sulla base di un eventuale test di preselezione, che avverrà esclusivamente mediante l’utilizzo di apparecchiature informatiche e tecnologie digitali, anche in sessioni consecutive non contestuali; una prova scritta di natura teorico-pratica, che si svolgerà esclusivamente mediante l’utilizzo di apparecchiature informatiche e tecnologie digitali, anche in sessioni consecutive non contestuali; una prova orale, che può essere svolta in videoconferenza.

Quando fare domanda

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente per via telematica entro il 6 luglio 2022, accedendo alla piattaforma digitale del Ministero con Spid.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button