Notizie Italia

Messina, 9 condanne per il «Sistema Siracusa»: due anni a Verdini, 6 a Centofanti

Il tribunale di Messina ha definito con la condanna di tutti i 9 imputati l’ultima tranche del processo sul cosiddetto Sistema Siracusa, nato da un’indagine che ha messo in luce una rete di rapporti illeciti tra imprenditori, magistrati, politici, avvocati e professionisti. Tra i condannati Denis Verdini, ex senatore di Forza Italia, prima accusato di finanziamento illecito di partiti, reato riqualificato in concorso alla corruzione. Verdini aveva due anni.
Condannato anche l’avvocato Fabrizio Centofanti, per la Procura di Messina, al centro del Sistema Siracusa: il professionista aveva sei anni. Invece, è stato condannato a 6 anni e due mesi Giuseppe Mineogià giudice del Consiglio di Giustizia Amministrativa della Sicilia.

Il processo è stato incaricato dalla Procura guidata da Maurizio De Lucia. Fu condannato a 6 anni e tre mesi Giancluca De Michelia 7 anni Alessandro Ferraroa un anno e sei mesi Giuseppe Guastellaa 6 anni e due mesi Vincenzo Nasoa 6 anni e 5 mesi Salvatore Maria Pacea 6 anni e 9 mesi Mauro Verace.
Il procedimento nasce da un’indagine della competente Procura della Repubblica di Messina perché tra gli indagati c’era il pm di Siracusa Giancarlo Longo, già condannato con sentenza passata in giudicato.

L’indagine si è incentrata su due avvocati, Piero Amara e Giuseppe Calafiore che, per anni, avrebbero pilotato indagini e pratiche a beneficio dei loro importanti committenti come i costruttori siracusani Frontino. Longo, in cambio di tangenti e doni, avrebbe messo a disposizione la sua funzione di magistrato, influenzando l’andamento del procedimento penale. Dopo l’arresto Calafiore e Amara hanno iniziato a collaborare con i pm. Le loro dichiarazioni hanno portato all’apertura di altre indagini tra cui quella sull’ex giudice della Cga siciliana Giuseppe Mineo, accusato di corruzione in atti giudiziari e considerato un tassello di quel “sistema siracusano” finito al centro delle indagini, e l’inchiesta su il finanziamento illecito dei partiti dell’ex senatore Denis Verdini. Centofanti ha anche negoziato una condanna a un anno e sei mesi nel procedimento per corruzione che vede ancora imputato l’ex magistrato Luca Palamara.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button