Notizie Italia

Marcell Jacobs è campione d’Europa dei 100 metri, prima di lui Mennea nel 1978

Marcell Jacobs è il campione europeo dei 100 metri. Nella finale di Monaco di Baviera il campione olimpico con il tempo di 9.95 ha battuto il britannico Hughes argento e bronzo Azu.

Marcell Jacobs è il secondo italiano nella storia a vincere il titolo europeo dei 100 metri. Il precedente risale a quasi 44 anni fa quando allo stadio ‘Evzen Rosicky’ di Praga, Pietro Mennea divenne campione correndo in 10″27. Stasera a Monaco Jacobs vinse con 9″95.

“È stata una stagione all’aperto complicata e difficile, portare a casa una medaglia d’oro è qualcosa che mi dà molta fiducia e quel piccolo lavoro fatto funziona”, ha detto Jacobs. “Non sono molto soddisfatto della gara – ha aggiunto il campione olimpico, che sarà anche ai blocchi 4×100 – mi piacerebbe rivederla, in semifinale penso di aver corso meglio e in finale mi sono sentito un po’ tensione, ma siamo stati davanti a tutti e questo è l’importante”. Prima della semifinale Jacobs ha avuto un problema al polpaccio: “Per fortuna una semplice contrattura che mi ha permesso di correre”.

Italia 7 volte sul podio n 84 anni

La prima medaglia è stata l’argento di Orazio Mariani a Parigi nel 1938, la settima, il meraviglioso oro di Marcell Jacobs a Monaco di Baviera 2022. In 84 anni l’Italia è salita sette volte sul podio dei 100 metri agli Europei, due volte sul primo gradino nel 1978 con Pietro Mennea che vinse in 10″27 e oggi con Jacobs, il ragazzo un po’ texano e un po’ gardesano nato a El Paso ma poi trasferitosi da bambino a Desenzano del Garda.
In 84 anni c’era spazio anche per il bronzo di Carlo Monti con 10″8 a Oslo nel 1946, l’argento di Franco Leccese con 10″7 a Bruxelles nel 1950, l’argento di Mennea con 10″34 a Roma nel 1974, e argento di Pierfrancesco Pavoni con 10″25 ad Atene nel 1982.
Per la terza volta dal 1938 l’Italia era presente con due atleti nella finale dei 100 metri. La prima nel 1966 a Budapest con Ippolito Giani, quinto, e Pasquale Giannattasio, ottavo, e la seconda a Barcellona 2010 con Emanuele Di Gregorio, settimo, e Simone Collio che non arriva al traguardo.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button