Notizie Italia

Mafia, un cavallo di razza fra i beni confiscati a due fratelli imprenditori di Favara

La Dia di Agrigento, a disposizione della sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo, ha effettuato il sequestro di beni – stimato in 500mila euro – nei confronti di due imprese edili di Favara: i fratelli Stefano e Gerlando Valenti. Tra i beni confiscati c’è anche un cavallo purosangue.

«Gli imprenditori – scrive Dia – sono stati arrestati nell’ambito di un’operazione antimafia nel 2018 perché indagati per associazione di tipo mafioso. Le mirate attività info-investigative hanno dimostrato l’alto grado di partecipazione raggiunto dagli stessi imprenditori all’interno della criminalità organizzata». Entrambi sono stati condannati a 6 e 8 mesi di reclusione nel processo scaturito dall’operazione “Montagna”.

L’attività ha portato al sequestro e quindi alla confisca o all’acquisizione definitiva da parte dello Stato. Per entrambi, inoltre, è stata disposta una sorveglianza di pubblica sicurezza speciale con obbligo di permanenza nel Comune di residenza. I giudici che hanno deciso la confisca hanno restituito parte dei beni acquisiti in fase di sequestro. La confisca ha interessato 5 edifici; 11 camion, rimorchi e autoveicoli; capitale sociale di due società; numerosi conti correnti, fondi comuni e titoli e, come detto, un cavallo da corsa.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button