Notizie Italia

Lo Spezia vince il derby ligure con la Samp, l’Empoli espugna Bologna

Lo Spezia ribalta la Samp e vince il derby ligure: al Picco finisce 2-1 grazie al gol di Nzola e all’autogol di Murillo, che sconfiggono il vantaggio iniziale di Sabiri. Dopo cinque turni di astinenza, la squadra di Gotti riconquista il successo, salendo a 8 punti in classifica, mentre gli uomini di Giampaolo sono costretti a raccogliere il quinto ko, il terzo consecutivo, rimanendo a quota 2. In un primo tempo molto equilibrato e combattuto, accadde tutto tra l’11’ e il 12′: Sabiri si inventa un’impresa dai 35 metri che beffa Dragowski e porta avanti la Samp, raggiunta però non un minuto dopo da uno sfortunato autogol di Murillo, che si vede carambulare sulla palla dopo una deviazione di Ferrari sulla croce di Holm.
Nella ripresa continua il grande equilibrio: al 52′ Caputo si lascia bloccare da Dragowski su assist di Djuricic, dall’altra parte Audero si esalta sul colpo di testa di Ampadu dopo la sponda di Holm. Il portiere della Samp, però, non può far nulla al 72′, quando Nzola si inserisce bene sul cross di Holm e sigla il 2-1 per lo Spezia. Nel finale la Samp ha provato di tutto per agguantare il pareggio, realizzando una buona doppia occasione con Gabbiadini e Sabiri, entrambi respinti da Dragowski, bravissimo anche all’ultimo respiro a chiudere la porta in faccia a Quagliarella.

L’Empoli prende il Bologna

La prima ufficiale sulla panchina del Bologna non è fortunata per Thiago Motta, costretto a ko per 1-0 da un cinico Empoli nell’avvantaggiarsi dell’unico vero pallone da rete del secondo tempo. Bandinelli si occupa di dare il successo agli Azzurri, capaci di alzare subito la testa dopo il ko con la Roma. Si tratta della prima vittoria in campionato per gli uomini di Zanetti, che salgono a 7 punti in classifica, mentre i rossoblu, fermati anche da un palo e una traversa, restano a quota 6. Sicuramente più brillante l’avvio dei toscani, che in una decina di minuti spaventano per tre volte la retroguardia locale: prima ci prova Lammers con un colpo di testa sventato da Skorupski, poi Satriano e lo stesso attaccante olandese non riescono a sfruttare la disattenzione di due avversari, lasciandosi nuovamente ipnotizzare dal portiere polacco. Dal 20′ provano ad uscire anche gli emiliani, pericolosi due volte in pochi istanti con Orsolini, respinto da Vicario e successivamente imprecisi sotto porta su cross di Barrow. Ad inizio ripresa il Bologna è più coinvolto e ritrova più brio grazie ai nuovi giocatori Kasius e Dominguez: l’esterno destro olandese, in particolare, al 63′ propone un bel cross per Arnautovic che calcia da pochi passi per la testa. Pochi istanti prima ai rossoblu (mano di Stojanovic) era stato tolto un rigore per un fuorigioco di un millimetro di Cambiaso punito dal Var.
Nel momento più difficile, però, l’Empoli trova lo sbocco per sorprendere gli avversari e portarsi in vantaggio: palla bassa piazzata al centro da destra, questa volta Skorupski esce con incertezza disturbato anche da un compagno di squadra e si lascia scivolare addosso di Bandinelli piedi, che a porta vuota non sbaglia l’1-0 ospite. Due minuti dopo Arnautovic ha subito un’occasione per il pareggio di testa, ma è sfortunato a colpire un palo clamoroso. Nella ripresa viene messa la traversa anche per dire no al Bologna, questa volta colpito dal neoentrato Zirkzee.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button