Notizie Italia

L’Inter affonda lo Spezia e resta a punteggio pieno

L’Inter vince la seconda partita consecutiva. Contro lo Spezia finisce 3-0 grazie alle reti di Lautaro Martinez, Calhanoglu e Correa. Un match praticamente a senso unico quello con i liguri, incapaci di trovare il colpo del ko nelle pochissime azioni costruite. La squadra di Inzaghi prima ci riesce, poi colpisce al momento giusto: un grande successo di squadra per rispondere alle critiche arrivate dopo il successo dell’ultimo minuto a Lecce. Ora l’Inter sfiderà la Lazio all’Olimpico mentre la squadra di Gotti affronterà il Sassuolo. Il primo tempo a San Siro è stato burbero, difficile da analizzare. I padroni di casa ci provano con Lautaro e Dumfries, ma trovano un ottimo Dragowski a difendere la porta dello Spezia. Da quel momento in poi la partita si blocca ancora di più, con lo Spezia abbastanza chiuso ei padroni di casa che non riescono a trovare il passaggio giusto. I nerazzurri si accendono al 35′ con un tripudio della solita coppia di gol: la sponda di Lukaku e una frusta inespugnabile di Lautaro Martinez. Un gol pesante, replicato in parte dopo 7′ dall’inizio del secondo tempo, con il primo tiro di Calhanoglu: difficile per Dragowski contrastare il tiro ravvicinato. L’Inter da quel momento in poi è riuscita senza mai mettersi in affanno, proponendosi anche in attacco e cercando di trovare il terzo gol, arrivato a soli dieci minuti dal termine con Correa: la giocata decisiva in area di Edin Dzeko, il numero 9 lui ha appoggiato la palla per l’argentino che ha chiuso la partita con una porta praticamente sguarnita. Lo Spezia ha provato a reagire, anche per salvare l’onore: i nerazzurri, però, non hanno concesso nulla, la seconda vittoria consecutiva è arrivata con la prima porta inviolata della stagione.

Al Sassuolo basta un gran gol di Berardi

Il Sassuolo ha battuto 1-0 il Lecce nella partita del Mapei Stadium, grazie a una magia di capitan Domenico Berardi. L’inizio del match è molto vivace, con le due squadre che decidono subito di affrontarsi apertamente. A costruire la prima occasione della serata sono i giallorossi con una conclusione al 15′ di Di Francesco, respinto in angolo da Consiglio. Intorno al 20′ si accende Berardi che, due volte, prova il tiro dalla distanza senza inquadrare lo specchio della porta difesa da Falcone. Al 34′ i Salentini sfiorano il vantaggio con Ceesay, che ruba palla a Ferrari e viene bloccato dalla retroguardia avversaria. Proprio quando le due squadre sembrano avviarsi verso gli spogliatoi con lo 0-0, al 40′ Domenico Berardi mette a segno uno strepitoso gol volante di mancino sugli sviluppi di un calcio d’angolo respinto da Baschirotto. Dopo due minuti di recupero, dunque, si va a riposo con i neroverdi in vantaggio per 1-0. Nella ripresa il Lecce torna in campo con il giusto atteggiamento, prendendo in mano le redini del gioco e affidandosi ai suoi due esterni Banda e Strefezza. Quest’ultimo al 59′ crossa per Gonzalez, che però non controlla bene e sbaglia una buona occasione. Marco Baroni prova a scuoterlo con le sostituzioni, ma la squadra pugliese dal gol non riesce a costruire occasioni concrete. Il Sassuolo, dal canto suo, si limita ad amministrare il gioco ea partire in contropiede nella speranza di chiudere definitivamente i giochi. Il ritmo è molto più basso rispetto alla prima frazione, probabilmente anche per le temperature e le condizioni imperfette degli uomini in campo. Il Sassuolo, senza strafare, porta a casa il successo contro il Lecce e conquista i primi tre punti della stagione.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button