Notizie Italia

L’esame farsa all’Università di Suarez: tre a giudizio, prosciolto l’avvocato della Juve

Li avevamo tutti gli ex dirigenti dell’Università per Stranieri di Perugia sono stati rinviati a giudizio per il presunto esame di farsa per la conoscenza dell’italiano sostenuto dal calciatore Luis Suarez a settembre 2020. Lo ha deciso il gup del capoluogo umbro. Assolto invece l’avvocato Maria Cesarina Turco, considerato l’avvocato nominato dalla Juventus.

L’avvio del procedimento nei confronti dell’ex rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, Giuliana Grego Bolli, del direttore generale Simone Olivieri e della docente Stefania Spina, è previsto per l’11 gennaio 2023. Sono accusati di aver organizzato un esame ad hoc per il calciatore Luis Suarez.

La Juventus esce di scena

“Ci aspettavamo poco, vista la richiesta favorevole della pm”. E’ il commento di Franco Coppi, difensore dell’avvocato della Juventus Maria Turco, sulla decisione del giudice di Perugia di assolverla assistito dalla denuncia di aver istigato l’organizzazione di un esame di farsa italiana a favore del giocatore. “Infatti, il comportamento dell’avvocato turco è sempre stato assolutamente lineare”, aggiunge Coppi, “nel senso di esigere la correttezza del procedimento nel rispetto sia formale che sostanziale delle norme che disciplinano quel tipo di prove”. “Direi che è stata una sentenza attesa”, conclude l’avvocato, ma anche giusta”.

L’avvocato del direttore generale dell’Università di Perugia: “Chiarire”

«Il volenteroso atto d’accusa non preoccupa, sono convinto che il processo consentirà, attraverso le prove contraddittorie, la rigorosa ricostruzione dei fatti storici da cui potrà emergere l’insussistenza della responsabilità attribuita al dottor Olivieri». Così l’avvocato Francesco Falcinelli ha commentato la decisione del gup di Perugia di incriminare il direttore generale dell’Università per stranieri, Simone Olivieri, da lui coadiuvato, insieme all’ex rettore Giuliana Grego Bolli, e alla professoressa Stefania Spina, per la presunta esame farsa del calciatore Luis Suarez. Sul prosciogliemto di Turco: «C’è un controsenso da rilevare, a mio avviso, in relazione al capo 1 dell’atto d’accusa – ha aggiunto l’avvocato Falcinelli – ovvero la presunta falsificazione della delibera del 9 settembre 2020. Correttamente e legittimamente si trattava del fu disposta l’assoluzione per l’ipotesi di istigazione (impugnata all’avvocato turco, ndr), restava però l’impugnazione della condotta istigata.Mi sembra che ci sia una contraddizione in termini ma credo che anche questa possa essere facilmente risolta a l’ora del processo», ha concluso l’avvocato Falcinelli.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button