Notizie Italia

Lega Dilettanti, Morgana: “In Sicilia pronti nuclei di studio contro la violenza”

“Abbiamo deciso di lanciare un progetto che si chiamerà ‘Uniti contro la violenza per costruire un calcio migliore‘, l’obiettivo è di istituire gruppi di studio in ciascuna delegazione provinciale volti a diffondere una cultura dello sport. Lo ha annunciato il presidente della Federcalcio italiana Lega Nazionale dilettanti, Sandro Morganadurante la conferenza stampa di fine stagione nella sede regionale del Comitato a Ficarazzi.

A spingere alla nascita del progetto è stata la riflessione che ne è scaturita 34 episodi di violenza che hanno caratterizzato la stagione sui campi siciliani. Per quanto riguarda gli impianti sportivi regionali, inoltre, Morgana ha sottolineato che «gli investimenti sono prioritari e necessari per garantire impianti all’avanguardia, come quello inaugurato a Collesano – sono state le sue parole – per il movimento regionale è stato un evento straordinario grazie alle società che hanno seguito tutte le prescrizioni sanitarie e condiviso la nostra forte volontà di riprendere a giocare in sicurezza. Devo ringraziare tutte le componenti federali per l’encomiabile lavoro che è stato profuso durante tutto l’anno”.

I campionati si sono conclusi regolarmente, le coppe sono state tutte assegnate. “La tutela della salute era una priorità – ha sottolineato Morgana -. A gennaio abbiamo smesso con senso di responsabilità per tre settimane perché il virus era diventato impattante”. Tra gli obiettivi raggiunti, il presidente regionale della Figc mette anche la formazione: “Oltre 200 dirigenti – ha detto – sono stati preparati. I corsi sono stati organizzati in sinergia con l’Università degli Studi di Palermo e la Scuola di Diritto dello Sport di Palermo, diretta da Laura Santoro. Abbiamo fatto un salto di qualità: non più dilettanti allo sbando, ma dirigenti seri e preparati. Bene anche il progetto Ragazze con borchie, che ha prodotto un notevole aumento degli iscritti: 220 ragazze si sono avvicinate al calcio e quindi integreremo questo settore con ulteriori finanziamenti”.

Tra i punti programmatici per il futuro, Morgana ha avviato la riforma del settore giovanile che dal campionato 2023/2024 vedrà la nascita dei campionati Elite. “Credo che questo sia un passo importante per migliorare il sistema calcio – ha concluso – poiché sono convinto che la scelta di ridurre l’organico e limitare i ripescaggi abbia dato i suoi frutti”.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button