Notizie Italia

L’Atalanta torna in vetta per una notte, ribaltato il Sassuolo

Fresca della rimonta patita in casa dell’Udinese, l’Atalanta si prende la rivincita contro il Sassuolo, ribaltandolo 2-1 a cavallo dei due tempi. Gol decisivi di Pasalic e Lookman dopo il vantaggio di Kyriakopoulos. Con questo successo la squadra di Gasperini raggiunge provvisoriamente la vetta della classifica a +1 sul Napoli (impegnato domani con il Bologna), mentre gli uomini di Dionisi cadono per la quarta volta in questa stagione, rimanendo a 12 punti.

Il Gewiss Stadium è stato un match intenso e combattuto fin dall’inizio, con la prima potenziale occasione capitata all’8′ sul mancino di Kyriakopoulos, servito da Frattesi e impreciso da ottima posizione. Una manciata di minuti dopo, dall’altra parte, la Dea risponde realizzando un pallone gigante sull’asse Pasalic-Lookman, con il croato murato a tu per tu da Consigli. Al 19′ è ancora il portiere ospite a farsi protagonista con una parata di testa sul tentativo di Maehle, al termine di un’azione però viziata dal fuorigioco da titolare di Lookman. Il match si sblocca e si accende in prossimità dell’intervallo: al 41′ Kyriakopoulos porta in vantaggio il Sassuolo con un siluro mancino su cross di D’Andrea, poi in pieno recupero e prima del riposo l’Atalanta riporta tutto in equilibrio con il gol di Pasalic in davanti al tocco di Soppy. Neanche il tempo di rientrare dagli spogliatoi che la Dea le ribalta dopo 32 secondi, grazie al bel gol di Lookman sul secondo assist della serata di Soppy. I neroverdi, però, non si scoraggiano e al 64′ sono ad un passo dal pareggio con il neoentrato Berardi che, rientrato da uno stop di un mese e mezzo e costretto a fermarsi nuovamente in seguito, pareggia il suo solito mancino colpendo un clamoroso incrocio dei pali. I nerazzurri si salvano e nel finale hanno un paio di buone occasioni per chiudere i conti, prima con Hojlund respinto da Consiglio, poi con Ruggeri che chiude una ripartenza con un diagonale mancino impreciso.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button