Notizie Italia

L’Ars pronta a discutere le dimissioni di Musumeci, ma lui è a Catania

Un Parlamento semideserto si prepara a discutere delle dimissioni di Musumeci mentre è a Catania e rilancia la sua candidatura.

Scene mai viste ad Ars. Al via la seduta in cui il presidente Gianfranco Micciché dovrà comunicare ufficialmente le dimissioni del governatore. Presenti per lo più deputati del Pd e dei grillini, nessuno (al momento) del centrodestra. Musumeci ha invece scelto i social. Ieri sera, per annunciare il suo addio a Palazzo d’Orleans e mentre il Parlamento discute un fatto ormai noto, sta inaugurando il cantiere della cittadella giudiziaria a Catania. E da lì dimostra di non aver rinunciato all’idea di tornare a Palazzo d’Orleans: “Nella scelta del candidato l’importante è che questo centrodestra sia unito per vincere e non per rovinare il duro lavoro che è stato prodotto in cinque anni, senza nemmeno un giorno di crisi. Il candidato della coalizione è il presidente della Regione uscente. Finché la coalizione non dice di no, finché non ne trova un altro…”.

Operazione su cui la coalizione sta lavorando da mesi. Berlusconi ha lanciato ufficialmente la candidatura di Stefania Prestigiacomo. Idea che la Lega non si sposa. Salvini rilancia con Nino Minardo o Alessandro Pagano. L’MPA vorrebbe Massimo Russo. Partita lunga, anche se l’obiettivo è fissato al 25 agosto, data di presentazione delle liste.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button