Notizie Italia

Lampedusa, è morto il bambino di 4 anni infettato da un batterio

Lampedusa è costernata e in lutto per la morte del piccolo Domenico Bandieramonte di 4 anni, morto nella notte dopo un’odissea tra gli ospedali siciliani. È stato ricoverato in ospedale per un virus intestinale e infettato da un batterio che ha devastato tutti i suoi organi e causato edema cerebrale. L’intera comunità lampedusana, guidata dal sindaco Filippo Mannino, si è mobilitata per sostenere e aiutare la famiglia. Tra le iniziative c’è anche una fiaccolata.

Il ragazzino è morto all’ospedale pediatrico di Taormina, dove, raccontano i familiari, hanno fatto di tutto per tenerlo in vita. La famiglia accusa: “Al San Marco di Catania gli hanno fatto prendere il contagio”. “Voglio giustizia – ha detto la sconvolta mamma Ambra Cucina – non si può entrare in ospedale per un banale virus intestinale, contagiarsi da un batterio e finire così”.

Lampedusa si mobilita. Il gruppo Facebook Società Aperta Lampedusa Linosa pubblica una foto del bambino accompagnata da questo testo: «Stasera ci sarà una stella in più che illuminerà il nostro cielo. Purtroppo il piccolo Domenico non è più con noi. Tutta l’Italia, nel giro di poche ore, si è mossa per cercare di aiutare Domenico in questa corsa contro il tempo. La salma è stata sequestrata dalla Procura della Repubblica per le indagini. Confidiamo nella magistratura perché si possa dare #Giustizia al piccolo Domenico».

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button