Notizie Italia

Lampedusa, 18 tunisini bloccati a terra: erano arrivati con una barca

Diciotto tunisini sono stati rintracciati questa sera a Lampedusa dai carabinieri, intervenuti a Cala Creta dopo aver ricevuto una segnalazione telefonica. La barca che salpava da Mahadia è stata trovata. Uno dei 18 migranti è stato accompagnato in ambulanza all’ambulatorio dell’isola.

All’hotspot del rione Imbriacola, dove è stato portato anche questo gruppo, sono attualmente 615 le persone contro i 350 posti disponibili.

Nel frattempo è stato completato il trasferimento di 50 migranti dall’hotspot di Lampedusa a Pozzallo. Il trasferimento è stato effettuato con la motovedetta Paolini della Guardia di Finanza. Dei migranti sbarcati in banchina, 39 sono stati inviati a Palermo (30 uomini, 6 donne e tre minori). Si tratta di 20 ivoriani, 12 camerunesi, due del Burkina Faso e altrettanti della Tunisia oltre a un cittadino rispettivamente della Guinea, della Nigeria e dello Yemen. Cinque donne (3 della Costa d’Avorio e una del Camerun) sono state poi trasferite ad Agrigento mentre 6 persone sono rimaste all’hot spot di Pozzallo; ci sono 5 tunisini, 4 uomini e una donna, e un uomo egiziano. La motovedetta Paolini è quindi rientrata subito a Lampedusa.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button