Notizie Italia

La Ternana in vetta, si dimette Silvio Baldini dopo l’ennesima sconfitta del Perugia

Un altro giorno – il nono – pieno di sorprese, quello finito in serie B. Perde ancora il Perugia di Baldini nel posticipo di domenica delle 16.15 (terza sconfitta su tre da quando il tecnico toscano siede sulla panchina umbra) contro un ottimo e sorprendente Sudtirol che sta ottenendo una sfilza di risultati utili dal cambio di guida in panchina. L’ex tecnico rosanero, a fine partita, ha rassegnato le dimissioni. «Per rispetto di me stesso – ha detto l’allenatore – la mia avventura è finita. È un gruppo di ottimi calciatori, ma la famiglia non c’è. Ognuno pensa per se stesso. Tante superficialità, tante personalità e tante cose che non mi piacciono, con tante persone che si sentono importanti solo se ne sono il titolare». Poi aggiunge: «Non voglio metterti nei guai
il Perugia. Non sono in grado di aiutarlo. Voglio ringraziare i fan e l’affetto. Voglio ringraziare il presidente e la società. Mi dispiace per loro, ma non sono la persona che può aiutarli. Il mio cervello e le mie emozioni non possono giocare per il risultato. Non vedo la possibilità di vedere le cose a lungo termine con il cuore. È una squadra di bravissimi ragazzi, ma prevale l’egoismo. Purtroppo ho fatto la scelta sbagliata». Baldini dopo tre partite alla guida degli umbri ha raccolto zero punti. L’ex tecnico del Palermo nella conferenza di presentazione aveva subito parlato di Serie A, dopo essere subentrato a Castori. L’ufficialità del club dovrebbe certificare le dimissioni di Baldini, che quasi sicuramente saranno accettate a breve

Gli altri risultati

Al vertice ancora molto bene la Ternana, che ha battuto in trasferta il Benevento posizionandosi in prima posizione da sola a quota 19 punti. Falso passo per Reggina (sconfitta a Parma 2 a 0) e Bari, sconfitta in casa dall’Ascoli per 2 a 0. Il Palermo di Corini continua a navigare in acque profonde, e nonostante il doppio vantaggio a pochi minuti dalla fine del match, arriva out con un solo punto nel match casalingo contro il Pisa, confermando il 17° posto e il periodo di evidente crisi.

Sconfitta sonora del Como a Modena per 5 a 1. Modena che con questa terza vittoria consecutiva esce definitivamente dall’area playout. Vittoria anche per Genoa e Frosinone. I Liguri conquistano Cosenza per 1 a 2, mentre i corsari Frosinone in laguna contro una deludente Venezia per 1-3.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button