Notizie Italia

La Russia rimuove il comandante del Distretto militare occidentale dopo le sconfitte in Ucraina

Il comandante del distretto militare occidentale della Russia è stato licenziato dopo una serie di pesanti sconfitte in Ucraina, secondo l’intelligence di Kiev, secondo quanto riferito dal Kyiv Independent. Mentre la controffensiva delle forze ucraine continua, la Russia ha cambiato il comando del distretto militare occidentale del suo esercito, afferma la direzione dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino. Secondo l’intelligence, il tenente generale russo Roman Berdnikov, che aveva comandato l’intervento russo in Siria ed era stato nominato comandante del distretto militare occidentale il 26 agosto, è stato rimosso.

Nel frattempo, le regioni ucraine di Kharkiv e Donetsk sono ancora parzialmente prive di elettricità a causa dei recenti attacchi russi alle infrastrutture energetiche. Lo comunicano gli enti locali. Secondo il sindaco di Kharkiv, Igor Terekhov, l’approvvigionamento idrico della città, la cui centrale termica è stata bombardata, è stato ripristinato di notte e il trasporto elettrico sotterraneo e terrestre funziona regolarmente. Pavlo Kyrylenko, governatore ucraino di Donetsk, ha assicurato su Telegram che i tecnici stanno lavorando per ripristinare le forniture energetiche ma che questo “ci vorrà tempo”. Nelle regioni di Sumy, Dnipropetrovsk e Poltava, secondo i rispettivi governatori, la fornitura di elettricità è tornata alla normalità.

Infine, a Kharkiv i russi reagiscono. Una persona è morta e altre due sono rimaste ferite questa notte a causa dei bombardamenti russi che hanno colpito un edificio residenziale nel distretto di Novobovar a Kharkiv. Lo riferisce su Telegram il sindaco della seconda città ucraina, Igor Terekhov.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button