Notizie Italia

La Juve a tutti i… Kostic, l’Inter si interroga su Skriniar

Consapevole di dover ancora lavorare sia in entrata che in uscita, la Juventus muove il mercato. Praticamente è fatto per Kostico, per il quale la dirigenza bianconera ha battuto la concorrenza del West Ham. Con l’Eintracht l’intesa è stata raggiunta sulla base di 15 milioni più 3 di bonus, e per questo l’esterno serbo non è stato convocato per la finale di Supercoppa contro il Real Madrid. Domani Kostic dovrebbe effettuare le visite mediche a Torino per poi firmare un contratto fino al 2025, con uno stipendio di 2,7 milioni all’anno.

Ma non solo, perché la Juve segue sempre la pista Paredes ed è anche al lavoro per Frattesi nonostante le alte richieste del Sassuolo. Ma Allegri vuole anche un vice Vlahovic e per questo c’è stato un ritorno di fiamma Posseduto davisto che sono stati riallacciati i contatti per l’ex Napoli polacco, il cui posto al Marsiglia sarà preso da Alexis Sanchez, ormai fuori dall’Inter. Se non c’è accordo con Milik, le alternative ci sono Muriel dell’Atalanta (ma lo vuole anche il Newcastle e la Dea chiede 15 milioni) e Depay, che è convinto a lasciare il Barcellona, ​​che deve alleggerire lo stipendio. Invece non interessa più Raspadori che ora sembra essere sulla strada per il Napoli. Per quanto riguarda i trasferimenti, il Valencia ha rinunciato a prendere Artùche ha scelto Nico Gonzalez del Barcellona, ​​ragazzo assistito da Jorge Mendes. Rabiota, invece, si è notevolmente avvicinato al Manchester United: l’affare è sulla base di 15,5 milioni di sterline che possono diventare 19,5 con i bonus. Lo United ha anche un’intesa con il giocatore.

L’Inter si interroga ancora Skriniar (Simone Inzaghi chiede ancora conferma) e prova a prendere Akanji dal Borussia Dortmund, mentre il Napoli sta definendo la cessione di Fabiano Ruiz al PSG che, in cambio, dovrebbe mandare il portiere nel campo di Spalletti Keylor Navas, a cui la destinazione va bene. Intanto l’ex Palermo Sirigo è il nuovo “dodicesimo”, avendo firmato un contratto da 700mila euro a stagione. Per sostituire il centrocampista spagnolo Giuntoli si affida a Szoboszlai del Lipsia. Il Napoli ha anche definito la cessione di Petagna al Monza, e ora per sostituirlo chiuderà con il Verona per avere il “Cholito” Simeone. Il Sassuolo ha invece definito con l’Inter la cessione di Pinamonti al neroverde, per la quale è stata vinta la concorrenza di Atalanta e Monza. L’attaccante andrà definitivamente in Emilia, per una ventina di milioni.

Milan e Roma provano a completare la rosa. I campioni d’Italia vogliono un difensore centrale e un centrocampista. Per quest’ultimo ruolo è salito il nigeriano Raphael diciassette, centrocampista classe 2001 a Midtjylland, un classico “muro” davanti alla difesa che recupera un’infinità di palloni. Per la difesa c’è Dialo del PSG, per il quale però i francesi vogliono l’obbligo di riscatto. Anche il Milan era stato offerto Maneggevole del Tottenham, il cui agente era anche a Trigoria, dove però la soluzione preferita resta Bailly. In ogni caso, l’eventuale arrivo di Tanganga a Roma prescinde da ogni discussione in merito Zaniolo, per il quale l’interesse degli Spurs è sempre forte. Mourinho non vuole che il n.22 se ne vada, ma se da Londra arrivasse un’offerta da 50 milioni di euro in contanti, allora potrebbe concretizzarsi la cessione dell’ex talento dell’Inter. In cammino c’è sempre l’ex rosanero Belottiche aspetta solo quello Shomurdov tra Torino e Bologna. Nel frattempo, Celta Vigo ha annunciato l’arrivo di Carlos Perez.

Per il Torino il nome caldo è quello del croato Vlasic, fratello dell’ex campionessa di salto in alto Blanka Vlasic. Il giocatore vorrebbe lasciare il West Ham e trasferirsi in Italia per essere allenato dal connazionale Juric. Anche Toro cerca il sostituto di Bremer, e il nome più gettonato è quello dell’ex viola Pezella, ora al Betis. La Salernitana ha chiesto di rientrare Verdie intanto anche tratta Candreva con la Samp. chiese Monza Rovella alla Juve e, per bocca del Galliani ad, non esclude un tentativo Icardi. Intanto per la difesa l’idea è stata accantonata Pablo Mariperché il vero obiettivo è convincere il giocatore della Lazio acerbo per trasferirsi in Brianza, dove la panchina di Stroppa sarebbe già a rischio.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button