Notizie Italia

La guerra in Ucraina, i russi a Zelensky: «Ritira le truppe da Zaporizhzhia»

La guerra in Ucraina: gli eventi di oggi.

9.19 Vladimir Rogov, membro del Consiglio dell’amministrazione russa della regione di Zaporizhzhia, dove si trova la più grande centrale nucleare d’Europa, ha chiesto al presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, “di ordinare il ritiro delle sue truppe e la fine dell’occupazione della città “, come riportato dall’agenzia russa Ria Novosti. “Zaporizhia sarà liberata”, ha affermato il russo. “È in fase di elaborazione un piano per garantire che la liberazione della città proceda con la minima distruzione delle infrastrutture, nonostante i militanti di Zelensky minano ponti e altre strutture”, ha aggiunto Rogov. La Russia afferma di controllare circa il 70% del territorio della regione.

8.42 Gli agenti dell’intelligence russa hanno il compito di determinare e tracciare le rotte utilizzate per trasferire le armi occidentali in Ucraina: rapporti dell’intelligence militare ucraina, secondo Ukrinform. Gli addetti militari russi in tutta l’Unione Europea hanno il compito non solo di determinare le rotte e gli itinerari delle spedizioni, ma anche le quantità di spedizioni di armi che i paesi alleati consegnano a Kiev. Per questo, prosegue l’intelligence, i russi hanno ricevuto l’ordine attraverso canali di comunicazione criptati di intensificare il reclutamento di agenti di polizia e civili coinvolti in queste spedizioni nell’UE. Inoltre, nelle regioni confinanti con l’Ucraina, le spie russe stanno cercando di coinvolgere rappresentanti delle comunità locali e attivisti filorussi. “Quando gli europei ricevono tali proposte di cooperazione dai russi, si rivolgono immediatamente alla polizia e alle agenzie di sicurezza”, si legge in un rapporto.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button