News

La faida tra Favara e Liegi: ergastolo ai presunti assassini, 4 condanne e un’assoluzione

Condanne all’ergastolo per Antonio e Calogero Bellavia, 51 e 33 anni, per l’omicidio di Mario Jakelich, avvenuto nel settembre 2016 a Liegi. Assoluzione per entrambi, invece, per l’uccisione di Carmelo Ciffa, assassinato a Favara il 26 ottobre 2016. E’ la sentenza emessa dal Gup di Palermo con rito abbreviato nel processo conseguente all’operazione Mosaico, del squadra mobile di Agrigento, sul feudo Favara-Liegi che portò a cinque omicidi e una dozzina di imboscate fallite. Il Gup ha disposto l’assoluzione, per non aver commesso il reato, per Calogero Gastoni, 41 anni. Per lui l’accusa aveva chiesto l’ergastolo per l’omicidio di Emanuele Ferraro, ucciso a Favara l’8 marzo 2018.

Il giudice ha emesso anche altre quattro sentenze: 14 anni per Calogero Ferraro, considerato uno dei membri del clan Bellavia; 5 anni e 4 mesi per Carmelo Nicotra, scampato a un agguato nel maggio 2017 in via Torino a Favara, ma che non ha mai collaborato con la giustizia e ha sempre nascosto l’identità dei suoi aggressori; sei anni a Gerlando Russotto; due anni e quattro mesi all’imprenditore Salvatore Vitello, titolare di un campeggio e b&b a San Leone, accusato di ricettazione e incendio. Secondo l’accusa, Vitello avrebbe aiutato Carmelo Nicotra a nascondere e appiccare il fuoco alla Renault Modus utilizzata per accompagnare Carmelo Nicotra, vittima dell’agguato del maggio 2017 all’ospedale. Il collegio di difesa era composto dagli avvocati Giuseppe Barba, Salvatore Cusumano, Salvatore Virgone, Samantha Borsellino, Angelo Farruggia e Annalisa Russello.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button