Notizie Italia

Incendiate le palme della villa comunale a Canicattì, il sindaco: vandali, li prenderemo

Un incendio doloso nella notte ha devastato la villa comunale di Canicattì (Agrigento). Le fiamme sono state appiccate su 7 palme di Washington e un Ficus. Inceneriti dalle fiamme, le piante che cadevano distrussero anche un sedile. Erano circa le due quando sul posto sono accorse tutte le squadre dei vigili del fuoco del distaccamento Canicattì, polizia e carabinieri. In viale Della Vittoria è arrivato anche il sindaco Vincenzo Corbo. Gli inquirenti, all’alba, dopo lo spegnimento dell’incendio, hanno già acquisito i video degli impianti di videosorveglianza posti in municipio. «Mi sono già organizzato, ed è in corso una profonda pulizia per far sì che la nostra villa comunale possa essere riutilizzata subito. Si tratta dell’ennesimo incendio doloso per Canicattì, episodio che va fortemente condannato sia per il danno che ha creato sia per il suo significato di inciviltà”, ha affermato il sindaco di Canicattì, Vincenzo Corbo. «Ringrazio i vigili del fuoco che, intervenendo subito, sono riusciti a limitare i danni – ha aggiunto – Sono in contatto con le forze dell’ordine e i carabinieri che spero facciano luce, nel più breve tempo possibile, su questi atti di puro vandalismo. Atti che condannano fortemente perché stanno sconvolgendo tutta la mia comunità. Sono certo che le telecamere di videosorveglianza, poste a guardia della villa, aiuteranno gli inquirenti a individuare chi ha distrutto il nostro splendido angolo di verde».

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button