Notizie Italia

Il Napoli dilaga con il Monza, pari tra Empoli e Fiorentina

Il Napoli domina contro il Monza e conquista la seconda vittoria consecutiva ad inizio stagione. Allo stadio Diego Armando Maradona finisce 4-0 grazie a una super doppietta di Kvaratskhelia e alle reti di Osimhen e dell’altro esordiente Kim. Secondo ko consecutivo invece per il Monza, che inizia la prima avventura in Serie A della sua storia in salita.
I napoletani partono forte e iniziano a portare grande pressione in prossimità dell’area brianzola, realizzando una raccolta di calci d’angolo da cui nascono un paio di buone occasioni con Kim e Osimhen, la prima imprecisa mentre la seconda viene respinta da Di Gregorio. Per il vantaggio azzurro bisogna aspettare il 35′, quando Kvaratskelia prende la mira da fuori e si fa fuori un gran destro che colpisce il palo prima di finire in rete. Poco prima dell’intervallo c’è spazio anche per il raddoppio firmato da Osimhen, bravo a scappare in velocità da Ranocchia sulla verticalizzazione di Anguissa ea battere il portiere per 2-0.
Nella ripresa c’è spazio anche per il terzetto formato ancora una volta da uno scatenato Kvaratskhelia, che ha bevuto la difesa del Monza indovinando il diagonale mancino per la doppietta personale, la prima davanti ai suoi nuovi tifosi. Pochi minuti dopo i biancorossi troverebbero il fuoco per riaprire il match con un colpo di testa dell’ex Petagna, ma il Var punisce una spinta dell’attaccante contro Rrahmani. Per i napoletani, dunque, pura accademia fino al triplo fischio e nella ripresa c’è gioia anche per l’altro neo acquisto Kim, che svetta alla grande sull’angolo di Zielinski.

Pari tra Empoli e Fiorentina

Empoli e Fiorentina si dividono la posta in palio nel derby toscano Castellani e se per gli Azzurri è mezzo passo avanti dopo la sconfitta rimediata all’esordio in campionato contro lo Spezia, per i viola è invece mezzo dietro perché non seguono i due successi su Cremonese e Twente. I gigli devono anche mordersi le mani perché pur essendo rimasti in superiorità numerica per più di metà del secondo tempo fanno poco per portare a casa la vittoria. Il primo tempo, con una Fiorentina che dal 1′ vede tante seconde linee, vede gli ospiti guadagnare più possesso ma diventare poco pericolosi dalla parte di Vicario. Il portiere dell’Empoli, infatti, deve intervenire una sola volta, al 38′, quando un cross di Terzic vede il tocco sbilenco e inefficace di Ikonè. L’Empoli chiude e prova a ripartire ma il centrocampo giglio è un buon filtro e soprattutto Martinez Quarta è molto efficace su Lammers, il più pungente di lui. In viola Bonaventura ci prova anche da fuori, mentre dall’altra parte nessuno prova l’iniziativa nei 30 metri davanti a Gollini che infatti si spaventa solo quando Parisi nella chiusura della prima frazione serve Destro in area ma con i suoi testa spreca tutto. Nella ripresa il cambio che fa notizia è quello dell’arbitro perché l’arbitro Marchetti si fa male e al suo posto al 55′ deve entrare il quarto ufficiale Luca Sacchi. Zanetti introduce anche forze fresche, ma nemmeno il tempo di valutarle che l’Empoli resta in dieci per l’espulsione di Luperto per fallo da ultimo uomo. Previsto un assalto viola, con tanto di Nico Gonzalez che entra in campo, ma faticano a far girare il pallone e gli Azzurri si difendono senza nemmeno troppa fatica. I dieci minuti di recupero concessi da Sacchi non servono a stimolare la Fiorentina che accumula solo un gran numero di calci d’angolo, e così la partita si chiude con uno zero a zero che rende più felici i ragazzi di Paolo Zanetti.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button