Notizie Italia

Il governo prorogherà lo smart working per alcune categorie di lavoratori

Stiamo lavorando alla proroga dello smart working fino al 31 dicembre per i lavoratori fragili e per i genitori di minori di 14 anni: il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, secondo quanto appreso, avrebbe elaborato un emendamento da presentare in conversione sede dell’Aid bis al Senato che dà la possibilità di richiedere lo smart working anche dopo il 31 agosto senza necessità di accordo individuale.

La relativa copertura per i lavoratori del settore pubblico – sempre secondo fonti ministeriali – sarebbe stata trovata con fondi propri del ministero del Lavoro. In queste ore termina la fase emergenziale per il lavoro agile e dal 1 settembre tutti tornano a lavorare in presenza salvo accordi con l’azienda per mantenere almeno una parte del lavoro agile. I datori di lavoro, grazie alle nuove regole introdotte con il decreto Semplificazioni, però, dal 1 settembre avranno la possibilità di inviare i nominativi in ​​maniera semplificata per via telematica con uno snellimento delle procedure che al tempo stesso rende più conveniente l’utilizzo della modalità agile . per l’impresa e riduce il lavoro per la pubblica amministrazione.

Per i lavoratori fragili, il 30 giugno è scaduto il diritto, nel caso di mansioni non compatibili con il lavoro agile (ad esempio la cassiera del supermercato), di equiparare il periodo di assenza dal lavoro al ricovero. Per i genitori di minori di 14 anni, il 31 luglio è scaduto il diritto allo smart working per compiti che possono essere svolti in modo agile ea condizione che l’altro genitore lavori e non sia beneficiario di strumenti di sostegno al reddito.

È possibile che la nuova norma annunciata segua quelle scadute quest’estate, ma è chiaro che si tratta di misure che, almeno per i fragili, hanno un costo. “Per i fragili che non svolgono attività che possono essere rese agili – sottolinea il segretario confederale della Uil Ivana Veronese – va ripristinata l’indennità di ricovero”. Per i genitori di minori di 14 anni c’è la questione del diritto spettante solo a chi lavora che può essere reso in smart working, ma per altri, obbligati a lavorare in presenza, potrebbe essere possibile lavorare in congedo da richiedere nel caso in cui il bambino sia contagiato ed è quindi obbligato a rimanere a casa.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button