Notizie Italia

Il doodle di Google celebra la pétanque, il gioco delle bocce: ecco le sue origini

Si chiama bocce, e oggi basta aprire l’app google sul proprio smartphone o digitare il motore di ricerca sul computer per imbattersi in questo gioco che in realtà non è altro che lo sport delle bocce. Il nome bocce in realtà serve solo a rivelare la sua origine che è francese, provenzale per la precisione.

Il doodle di Google è ora dedicato a questa specialità, che la Conféderation Mondiale des Sports de Boules ha proposto come possibile nuova disciplina per le Olimpiadi del 2024 insieme al volo e alla raffa, animazione per celebrare uno sport dalle origini antichissime. Il primo gioco ufficiale, infatti, fu organizzato nel 1907 poco dopo la sua invenzione dai fratelli Ernest e Joseph Pitot, che immaginarono un gioco che permettesse al loro amico Jules Lenoir di giocarci nonostante soffrisse di reumatismi.

Ma perché il nome bocce? Il suo nome risale al 1910 e deriva dal provenzale “ped tanco”, ovvero “piedi ancorati a terra” per il fatto che secondo le regole il giocatore che tira deve rimanere fermo. Il gioco ha subito una serie di evoluzioni: nel 1930 si passa dalle bocce in legno a quelle in acciaio, mentre nel 1945 nasce la federazione francese di bocce e gioco provenzale e nel 1958 quella internazionale.

La federazione francese ha circa 380.000 giocatori registrati e la federazione internazionale (Fédération Internationale de Pétanque et Jeu Provençal) nel 2004 comprendeva 566.000 membri distribuiti in 66 nazioni.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button