Notizie Italia

I primi 500 giorni del governo Draghi: lo promuove un italiano su due

Era il febbraio 2021 quando il governo Draghi muoveva i primi passi. A 500 giorni dalla nascita un italiano su due lo promuove. A dare un giudizio positivo sull’attuale dirigente è il 49% degli intervistati dell’Istituto Demopolis che ha rilasciato un nuovo sondaggio. Governo bocciato, invece del 38%.

Ma a prescindere dalla valutazione, il 53% dei cittadini conferma la propria fiducia nel premier, anche quest’ultimo parere è vario e si discosta a seconda della posizione politica degli intervistati: la fiducia raggiunge il 90% tra chi vota il Pd e il 75,%. di chi sceglie Forza Italia. Si riduce invece al 46% tra gli elettori leghisti e al 38% tra coloro che oggi votano per il Movimento 5 Stelle; Anche un elettore su tre di Fratelli d’Italia si fida di Draghi, l’unico tra i grandi partiti oggi all’opposizione.

Nell’agenda degli italiani per il Governo, la priorità assoluta per l’80% delle famiglie sono ora le misure di contenimento dei prezzi della spesa di cibo, energia, gas e combustibili. La richiesta di tutela del potere d’acquisto delle famiglie supera, sul podio degli italiani, una priorità storica come quella del lavoro indicata dal 71% degli intervistati.

Quasi 2 cittadini su 3, intervistati da Demopolis per il programma Otto e Mezzo, chiedono al governo Draghi un impegno maggiore per ridurre il carico fiscale e per fare nuovi investimenti nella sanità pubblica.

Nota informativa: l’indagine è stata realizzata dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, su un campione stratificato di 2.000 intervistati, rappresentativo della popolazione adulta italiana. Supervisione del sondaggio d’opinione del 22-23/6/2022 di Marco E. Tabacchi. Coordinato da Pietro Vento, con la collaborazione di Giusy Montalbano e Maria Sabrina Titone. Maggiori informazioni e metodologia su: www.demopolis.it.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button