News

Gela, si scava sui food influencer e le prospettive dell’alimentazione

Due importanti eventi si sono svolti nelle ultime ore a Gela, alla presenza del Sindaco Lucio Greco. La prima, organizzata dalla prestigiosa Accademia Italiana della Cucina, fondata nel 1953 da Orio Vergani, è iniziata venerdì e si concluderà questa mattina – domenica 5 giugno – con la visita ai siti archeologici e monumentali di Gela, ma il momento più importante è stato la conferenza. ieri mattina intitolato Passato e prospettive del cibo in Sicilia: da Archestrato ai food influencer.

“Questi tre giorni – dice Greco – sono la dimostrazione del fatto che quello che, come amministrazione, diciamo da mesi non è impossibile, ma è una bella realtà. Il nostro cibo e le nostre bellezze archeologiche e monumentali sono mezzi attraverso i quali veicolare un messaggio potente che altrove è già normale, ma che a Gela solo ora comincia a farsi strada: si può vivere di turismo. Come la stragrande maggioranza delle città siciliane, possiamo puntare sulla nostra storia, le nostre tradizioni, i nostri piatti tipici e le nostre location per attirare visitatori. Certo, c’è molto lavoro da fare, ma nessuno lo teme. Siamo qui per iniziare e renderlo più facile. Gela, purtroppo, porta sulla pelle le macchie di un passato difficile. Abbiamo sempre vissuto di agricoltura e industria e le novità non ci hanno aiutato ad esportare una bella immagine. Ma possiamo rinascere, possiamo cambiare mentalità e ripartire da giovani e imprenditori visionari, vivaci, originali e ottimisti».

Si è svolto ieri mattina anche il secondo appuntamento, organizzato dal Lions Club International e patrocinato dai comuni di Gela, Caltagirone e Mazzarino sul tema dello studio nazionale Affido, una scelta d’amore.

«Gli approfondimenti di questo incontro sono stati tanti e tutti interessanti, – ha commentato il sindaco – che ha visto, tra i relatori, un professore universitario, uno psicoterapeuta e il presidente del tribunale per i minorenni di Caltanissetta, Umberto Zingales, proprio per analizzare la questione delicata a 360 gradi. Non posso che congratularmi con voi per la buona iniziativa, sperando che in città confronti come questo siano sempre più frequenti. La tutela delle fasce deboli della popolazione è una priorità di questa amministrazione, e quella dei minori in particolare è molto importante per noi. Grazie, quindi, ai Lions, sempre molto attenti e capaci di puntare i riflettori su temi di attualità e meritevoli della massima attenzione».

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button