Notizie local

Gela, due gattini avvelenati alla villa comunale: si farà l’autopsia

Due gattini ospitati nella villa comunale di Gela sono morti per avvelenamento. Come spiegato dall’assessore Giuseppe Licata, facevano parte della colonia felina che appena un mese fa il Comune aveva reintrodotto all’interno della Villa Garibaldi.

«Fu un 2 giugno estremamente triste – scrive l’assessore Giuseppe Licata – e anche oggi l’amarezza e il dolore mi pervadono. Scampati ad una morte prematura e violenta per strada, sono stati curati nel canile di Dog Village e poi sterilizzati, microchippati e rilasciati dall’ufficio randagi del Comune insieme ai volontari delle associazioni animaliste. Avevamo predisposto anche due canili per loro, ma ovviamente qualcuno si è infastidito. Dire che si tratta di un episodio gravissimo è riduttivo e ho certamente intenzione di andare a fondo di questa orribile storia».

«Ho già avviato tutte le pratiche con l’ASP – continua l’assessore – per rimuovere le carcasse e procedere con le autopsie per capire come sono morte, con cosa sono state avvelenate. Spero che si possa far risalire a chi si è sporcato le mani con questa azione che non è degna di un essere umano. Non riesco proprio a capire come si possa fare del male a creature così docili e posso garantire che non voglio arrendermi di fronte a incidenti così cruenti. Non ci siamo arresi, insieme alle associazioni, nel marzo 2021, quando hanno impiccato Tyrion, arrivando all’identificazione dei responsabili e non lo faremo nemmeno oggi».

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button