Notizie Italia

Fincantieri partecipa al bando da 120 milioni per un nuovo traghetto in Sicilia

Si è chiusa la gara da 120 milioni di euro, indetta dalla Regione Siciliana, per la fornitura di un nuovo traghetto per i collegamenti tra la Sicilia e le isole minori. A dare la notizia è l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone. Alla fine della legislatura, alla Regione è pervenuta una sola offerta da Fincantieri, il più importante gruppo navale d’Europa, per la costruzione di una nave da adibire al trasporto marittimo siciliano. L’annuncio, a cui seguiranno ora le verifiche sulla proposta e l’eventuale aggiudicazione, prevede anche l’opzione per un secondo traghetto. «Per la Sicilia è un risultato storico – sottolinea Falcone – perché finora nessuno aveva posto le basi per andare in pensione i traghetti quarantenni che ancora circolano nei nostri mari».

In particolare, la gara, curata dalla Direzione Infrastrutture, era rivolta al mercato per la fornitura di un’unità navale ro-pax classe A da adibire al trasporto di passeggeri, autoveicoli, mezzi pesanti e merci pericolose in colli e autocisterne con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, in base al miglior rapporto qualità/prezzo. «Una volta che l’aggiudicazione a Fincantieri sarà stata puntualmente confermata – aggiunge l’assessore Marco Falcone – faremo in modo che la costruzione del traghetto possa avvenire presso il cantiere di Palermo, alimentando un circolo virtuoso di spesa e lavoro per la Sicilia. Eserciteremo quindi l’opzione per la seconda nave. Questi enormi fondi erano quasi parcheggiati, abbiamo spinto al massimo per raggiungere una gara che rendesse possibile questo grande investimento nei collegamenti marittimi”, conclude Falcone.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button