Notizie Italia

Falsi invalidi, 5 condanne e 2 assoluzioni ad Agrigento

I giudici della prima sezione penale della Corte d’Appello di Palermo, presieduta da Adriana Piras, hanno emesso sentenza di condanna per 5 imputati e di assoluzione per 2 nel processo scaturito dall’indagine “L’accusa dei 104” che ha sconfitto un presunta “fabbrica” ​​di falsi invalidi nell’agrigentino. Tra gli imputati, uno ha beneficiato della prescrizione mentre un anziano paziente, accusato di aver “comprato” un certificato falso, è morto prima della sentenza.

Le indagini della Digos della Questura avevano mostrato le immagini delle telecamere che riprendevano le scene degli arrivi, per la visita davanti alla commissione, in ambulanza e barella, per poi scendere a piedi, convinti che fossero non visto. In questa sezione 9 (un medico e 8 pazienti) venivano accusati di aver rilasciato e utilizzato certificati falsi attestanti patologie inesistenti ottenendo benefici previsti dalla legge per la previdenza sociale o trasferimenti in località privilegiate. In primo grado il gup del tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, aveva deciso 9 condanne.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button